Rea giganteggia in difesa, Merino che goal

Rea giganteggia in difesa, Merino che goal

CONCETTI  – 6 – Poco o nulla sino al trentottesimo della prima frazione quando comoie un grande intervento su Bazzoffia che salva il risultato. Nulla da segnalare per il resto della partita sino al minuto 28′ della ripresa minuto nel quale un tiro non irresistibile di Lofquist lo sorprende trafiggendolo colpevolmente. Fortuna nostra che Merino ha sistemato tutto.

 

DI MAIO –  6 – Nella prima frazione oltre che contro gli avversari come tutti i colleghi di reparto deve lottare contro l’incedere del vento e dobbiamo dire che quasi mai va in difficoltà. Anche nella ripresa e, nonostante l’ingresso dei corazzieri Mastronunzio prima e Ciofani poi, non si scompone e nell’insieme gioca una partita piu’ che dignitosa.

REA-  7 – Sontuosa la partita del centrale campano che dimostra laddove ve ne fosse bisogno, di essere un calciatore che merita sicuramente palcoscenici diversi.

POMANTE – 6,5-  Il terzino non è il suo ruolo naturale e si vede, nonostante tutto però, la sua partita e’ stata piu’ che positiva.

LAVERONE – 6,5- Solito stantuffo inesauribile, prima frazione attenta anche in fase difensiva. Ad avercene calciatori con la sua voglia e la sua tenacia.

MINGAZZINI -6 – Ritornato titolare, offre una prestazione el primo tempo di tutta sostanza e dopo il vantaggio impartisce ordini e tranquillità ai compagni di reparto. Anche la ripresa è giocata bene, almeno sino a quando ha avuto fiato ovvero alla mezzo’ra della ripresa, quando è sostituito da Parola.

BRUNO – 7 – Ottima prestazione  del capitano molosso, che oltre alla qualità in fase d’impostazione ci mette tanta grinta e tanta corsa. Quando tutto sembrava perso, come il resto dei compagni, getta il cuore oltre l’ostacolo. Grande capitano.

MERINO – 8 – Sarà anche il fatto che ha dovuto dare una mano a centrocampo ma la sua prestazione del primo tempo non è stata mai incisiva. Addirittura dopo il pari eugubino scompare, salvo poi quando tutto pareva perduto, rida’ entusiasmo e fiducia a tutto l’ambiente con un goal da cineteca.

CASTALDO – 6 –  L’ariete di Giugliano dopo il turno di riposo impostogli dal mister in quel di Castellammare, si danna l’anima fungendo d’ attaccante unico nello schieramento odierno tante sponde qualche punizione portata a casa e tanta voglia di far bene.  La sua partita termina al venticinquesimo del secondo tempo. Partita tutto sommato sufficiente.

PAGANO – 6- ( solo di stima). Il nome è una garanzia recitava una vecchia pubblicità, ma non è il caso del calciatore ex Torino che risulta essere evanescente, svogliato ed inconcludente. Sara’ sicuramente utile la sua qualità in una rincorsa nella quale, da oggi credono tutti in maniera più convinta.

NEGRO -7-  Tanta corsa, tanta voglia di confermare quanto di buono fatto nel match della scorsa settimana, dopo qualche buona giocata è comunque lui l’artefice del vantaggio rosso nero in quel momento della partita fondamentale.La ripresa e’ un monologo, sue le conclusioni più pericolose. Il suo carattere sia d’esempio per tutti. E’ sicuramente un calciatore ritrovato.

BOLZAN – 6 – Va bene così .

PAROLA- 6- Ci mette qualità quando serviva anche quella.

FIGLIOMENI – 6-  Autore dell’ assist decisivo per Merino. Complimenti. AUTERI – 6 -Serviva una svolta e, nonostante tanta fatica, svolta e’ stata. Il suo campionato e quello della Nocerina, potrebbe partire proprio oggi.


Lorenzo Orefice, ForzaNocerina.it (foto ©2012 di GiusFa Villani)