BWIN, 38^giornata: Empoli-Gubbio in palio la salvezza, Sassuolo occhio al Padova

BWIN, 38^giornata: Empoli-Gubbio in palio la salvezza, Sassuolo occhio al Padova

Un campionato quello di serie B che continua, partita dopo partita, a regalare emozioni intense sia in testa che in coda. Emozioni che certamente non mancheranno nemmeno nel trentottesimo turno.

A scendere per primo in campo nell’anticipo delle 12.30 è il Modena che in casa affronta la Sampdoria. Entrambe reduci dalle convincenti vittorie casalinghe rispettivamente contro Juve Stabia e Bari. Impegno non facile per i canarini, ormai salvi, con i blucerchiati ad un punto dalla zona play off e con un Eder sempre più trascinatore a suon di goal pesanti dell’undici di Iachini. Motivazioni diverse, risultato quasi scontato.

All’Atleti Azzurri d’Italia match tra deluse. L’Albinoleffe non è ancora matematicamente retrocesso ma è come se lo fosse, gli azzurri hanno ormai gettato la spugna da un bel po’ di giornate. Il Brescia, sconfitto dal Sassuolo nell’ultimo turno, ha dovuto dire addio sabato ai suoi sogni di gloria e rassegnarsi ad un altro campionato di B.  

Bari – Ascoli è il primo match point per gli uomini di Silva per chiudere con cinque giornate d’anticipo il discorso salvezza. Se non è un miracolo quello che è riuscito a realizzare l’Ascolo, ci manca davvero poco. Centrare la salvezza nonostante il -7 in classifica ha davvero dell’incredibile.

Occorre ora l’ultimo sforzo. Occhio al Bari, però, che se pur in una posizione tranquilla di classifica, di sicuro non ci sta a fare da vittima sacrificale considerando anche la spada di damocle del calcioscommesse che pende sulla testa dei galletti.

Crotone – Cittadella e Juve Stabia – Grosseto, sono le classiche gare di fine stagione. Squadre appagate dal raggiungimento dei rispettivi obiettivi che ormai non hanno più niente da chiedere a questo torneo. Di tutt’altra pasta invece Empoli – Gubbio, match decisivo per la zona retrocessione. L’Empoli rivitalizzato dal pareggio contro il Verona, ha da recuperare ancora una partita, e parte sicuramente avvantaggiato rispetto agli eugubini. Ma guai ad abbassare la guardia. Il Gubbio, nonostante una  stagione travagliata, ci proverà fino alla fine a non abbandonare questa categoria ed ha già dimostrato, battendo a domicilio la corazzata Sassuolo, di essere ben capace di imprese al limite del possibile.

Scintille all’Euganeo. Arriva il Sassuolo. I biancoscudati per contnuare a cullare il sogno play off, l’undici di Pea per conservare il posto al sole, chi avrà la meglio? Partono favoriti i secondi se non fosse altro che nell’ultimo periodo gli uomini di Dal Canto non stanno attraversando un ottimo momento di forma ma siamo pronti a scommettere che non hanno nessuna intenzione di farsi sfuggire l’occasione di rosicchiare punti pesanti in chiave promozione ad una diretta concorrente.

Classico testa coda all’Adriatico dove il lanciatissimo Pescara ospita il Vicenza. Sulla carta è gara senza storia. Troppo forti i ragazzi terribili di Zeman rispetto ad un Vicenza che contro la Nocerina ha messo in evidenza tutti i suoi limiti. Il ritorno di Cagni in panchina, la dura contestazione a margine della sconfitta contro i molossi dovrebbero però essere da sprono. Perdere anche a Pescara significherebbe candidarsi seriamente alla retrocessione.

Non avrà certo vita facile il Torino impegnato all’Armando Picchi contro il Livorno, che privato nuovamente dei tre punti della gara contro il Padova dovrà lottare ancora per portarsi a la meritata promozione in A. Il Livorno in crisi di risultati e gioco sembrerebbe l’avversario perfetto ma i toscani devono necessariamente tornare a fare punti anche perché quella classifica che fino a qualche giornata fa sembrava tranquilla adesso non lo è più e con soli 38 punti si rischia seriamente di essere coinvolti nella bagarre per non retrocedere.

Seconda trasferta consecutiva per la Nocerina che, reduce dall’importantissima vittoria del Menti contro il Vicenza, va a fare visita al Varese dell’ex Gianvito Plasmati. Impegno proibitivo per i molossi. Con la Sampdoria ad un solo punto di distanza, il Varese giocherà per l’intera posta in palio senza sconti di nessun genere. Riuscire a strappare un punto in Lombardia sarebbe già un grosso risultato.

Chiude la giornata alle 20.45 il posticipo tra Reggina e Verona.

 

Arturo De Filippis, ForzaNocerina.it