Citarella: “ci crediamo ancora”

Citarella: “ci crediamo ancora”

Arriva in sala stampa per dire poche parole il presidente Giovanni Citarella che esordisce così a microfoni e taccuini: “sono qui solo per trasmettere attraverso gli organi di stampa gli auguri per la festività di Pasqua a tutti i tifosi della Nocerina: volevo solamente augurare a tutti di vivere con serenità una festività così importante.” Inevitabile, però, strappare una battuta sulla sfida appena conclusa e sul momento della Nocerina in campionato: “continuiamo a credere in quello che abbiamo iniziato a fare,” spiega il massimo dirigente rossonero, “siamo consapevoli di aver commesso qualche errore di troppo ma noi ci crediamo ancora; non sarà facile, però, anche perché dobbiamo combattere non solo contro le avversità del campo ma spesso ci troviamo a combattere anche contro gli arbitri che magari non sono prevenuti ma di certo non ci aiutano.”
Grande soddisfazione anche per il bomber Gigi Castaldo, non brillantissimo ma decisivo nelle azioni dei due gol: “abbiamo disputato una buona partita contro un’ottima squadra,” spiega l’attaccante rossonero, “siamo andati sotto ma siamo stati bravi a crederci fino alla fine ed alla fine abbiamo trovato il giusto premio all’ultimo secondo.” L’attaccante rossonero elogia la prestazione del gruppo: “ho visto una grande Nocerina sotto tanti punti di vista,” spiega ancora Castaldo, “abbiamo fatto bene anche sotto il profilo della cattiveria; dobbiamo avere questo atteggiamento, capire che le partite non sono mai finite: la gente ci ha fischiato, forse prima del dovuto, ma, soprattutto dopo il gol di Di Maio, ero convinto che potevamo ribaltarla definitivamente.” Insomma c’è fiducia: “se giochiamo con questa intensità possiamo fare ancora meglio di oggi,” conclude Castaldo, “la salvezza è ancora a portata di mano: dobbiamo crederci e lavorare duro giorno dopo giorno.”


Filippo Attianese, ForzaNocerina.it