Disavventura per il fotografo ufficiale della Nocerina

Brutta avventura per il fotografo ufficiale della Nocerina Silvio Cuofano: al termine del match, in un clima di entusiasmo per la vittoria dei molossi in trasferta e di assoluta inconsapevolezza per i drammatici risvolti che avrebbe avuto la giornata di campionato di Serie B per le notizie arrivate da Pescara, un giovane tifoso rossonero si era lanciato in campo, probabilmente per ottenere un souvenir della gara dello Zecchini. Gli steward hanno cercato di bloccarlo per identificarlo e portarlo in questura; il fotografo ufficiale della società, Silvio Cuofano, è intervenuto vedendo il ragazzo nei guai; nei guai però, praticamente senza colpe, è finito lui.
Gli steward dello Zecchini, infatti, hanno richiamato immediatamente l’attenzione delle forze dell’ordine ancora presenti all’interno dello stadio che hanno preso atto di quanto accaduto e lo hanno condotto in questura. Lì il fotografo, che da inizio stagione segue con i suoi scatti il campionato dei molossi in Serie B, è stato denunciato per intralcio al lavoro degli addetti alla sicurezza dello stadio ed è stato trattenuto a lungo. Un brutto episodio che però ancora una volta dovrebbe invitare i tifosi a riflettere ed ad evitare comportamenti che possono dar luogo a problemi legali anche in situazioni così banali.

 

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it