NOCERINA. Infortuni: è corsa contro il tempo

NOCERINA. Infortuni: è corsa contro il tempo

Dimenticare i quattro goal rimediati dalla Reggina, concentrarsi sul secondo e probabilmente ultimo match-point che il calendario offre alla Nocerina che contro il Vicenza sabato prossimo si giocherà le residue speranze di permanenza in B. Inizia una settimana cruciale per i molossi che questo pomeriggio riprenderanno gli allenamenti allo stadio San Francesco. Come ogni lunedì ci sarà da fare la conta dei superstiti. Un problema quello degli infortuni che sta condizionando, e non poco, la corsa salvezza dei molossi. Ormai è un dato di fatto che questa Nocerina può competere solo se è a pieno organico. La gara contro la Reggina ha evidenziato, qual’ora ce ne fosse ancora bisogno, le pecche di una squadra che non può concedersi il lusso di regalare agli avversari gente del calibro di Figliomeni, Merino e Rea o Laverone e Mingazzini che, seppur in campo contro l’undici di Breda, non erano certo al massimo delle proprie possibilità. Situazione complicata anche perché il Vicenza è tutt’altro che dimesso. Ci crede ancora, com’è giusto che sia, e contro la Samp l’ha dimostrato strappando un punto più che meritato. Al momento, considerata la presenza in panchina contro la Reggina, è più che probabile il rientro dal primo minuto di Figliomeni e di Merino, che però convive con un fastidio di vecchia data al ginocchio che sta creando più problemi del dovuto e che molto probabilmente a fine anno lo costringerà ad un intervento. Ai due è probabile si aggiungerà Maikol Negro, tenuto precauzionalmente a riposo da Auteri nell’ultimo turno, e pronto, finalmente a dare il suo contributo in questo rush finale, problemi muscolari che ne hanno bloccato l’ascesa, permettendo. Da valutare anche le condizioni di Giuliatto e quelle di Pomante, che dopo il grosso spavento di sabato è molto probabile, che salterà la trasferta vicentina. Di sicuro al Menti la Nocerina dovrà fare a meno di Angelo Rea che dovrebbe tornare a disposizione per la gara casalinga contro l’Albinoleffe. Difficile se non impossibile rivedere ancora in campo, almeno con la maglia della Nocerina, Biagio Pagano. Stagione davvero sfortunata quella dell’ex Toro.

Arturo De Filippis, ForzaNocerina.it