Nocerina, meno gravi del previsto gli infortuni di Negro e Mingazzini

Nocerina, meno gravi del previsto gli infortuni di Negro e Mingazzini

Prosegue la preparazione della Nocerina in vista della delicatissima sfida di venerdì contro l’Empoli. Inducono ad un velato ottimismo le notizie che arrivano dall’infermeria. Solo distrazione muscolare per Negro e Mingazzini, usciti malconci dall’allenamento di ieri pomeriggio. Due giorni di riposo assoluto per entrambe poi si valuterà la situazione. L’impressione ė che difficilmente si riuscirà a recuperare l’attaccante salentino, qualche possibilità in più, invece, di vedere in campo il mediano ex Bologna. Insomma, mischiando per un attimo sacro e profano, possiamo dire con assoluta certezza che sarà un venerdì di passione in tutti i sensi fuori e dentro il rettangolo di gioco. Oltre a Negro e Mingazzini alla seduta di questa mattina non hanno preso parte Rea e Pagano, a Parma per una visita specialistica, e gli infortunati Nitride, Del Prete, Nigro e Piroli, mentre Emanuele Catania, ha girato a parte sotto lo sguardo attento del Prof Cestaro a causa del riacutizzarsi del solito problema al polpaccio. A meno di novità insomma organico ridotto all’ osso per il tecnico di Floridia, che gioco forza dovrà fare di necessità virtù contro il lanciatissimo Empoli di Aglietti affidandosi alla vecchia guardia. Seduta tutta incentrata sulla tattica quella odierna. La penuria di uomini a disposizione ha finto per condizionare anche le scelte della partitella di fine allenamento con Cassia, ritornato agli antichi fasti del libero vecchio stampo che fu, e Figliomeni, schierato in attacco, tra i gialli; Russo, Laverone, Di Maio, Bolzan, Parola, Barusso e Castaldo, a completare i nove. Dall’altro lato in blu invece: Concetti, Alcibiade, Pomante, De Franco, Giuliatto, Bruno, Suarino, Merino e Farias.

 

Lorenzo Orefice, ForzaNocerina.it