NOCERINA, ora si può!

NOCERINA, ora si può!

Questa sì che è la Nocerina che ci piace! Ci piace perché vince col cuore reagendo alle avversità, ci piace perché sa anche soffrire, ma soprattutto ci piace perché è sudamericana. I rossoneri passano al Menti grazie ad una rete, splendida per esecuzione, costruita sull’asse Merino-Farias, i giocatori più talentuosi della comitiva molossa. Il Peruviano ispira, il Brasiliano finalizza e proprio da quest’ultimo dato vogliamo partire, cioè il ritorno al goal di Farias che se riuscirà a dare continuità alla prestazione con i Veneti, per la Nocerina sarà una manna dal cielo. Auteri ha avuto ragione, appena ha capito che poteva schierare Merino, pur al 60%, lo ha fatto senza indugi, ha ridato fiducia a Farias, nonostante la prestazione disastrosa di sette giorni prima e ha riproposto la difesa a quattro, che, se non altro, qualche garanzia maggiore la sta dando. Un perfetto mix che unito all’infaticabile stantuffo di centrocampo Bruno, coadiuvato da un discreto Barusso, hanno portato a cogliere un risultato che potrebbe dare la svolta definitiva alla rincorsa per la salvezza. L’altro dato che ci preme sottolineare è lo “zero” nella casella delle reti subite, incredibile ma vero, infatti, i molossi non hanno subito goal. E’ la seconda volta che accade in questa stagione, la prima ed unica volta era capitata nel girone d’andata a Livorno, anche se Barusso prima e Di Maio dopo hanno fatto di tutto per mantenere anche a Vicenza il record negativo. Ci ha pensato un super Concetti a chiudere la saracinesca, non soltanto annullando i due rigori causati dai suddetti ma compiendo anche altri interventi prodigiosi. Le nubi nere che erano tornate ad addensarsi minacciose dopo il match con la Reggina sembra stiano svanendo, con un Concetti versione superman, con Farias tornato al goal ma, soprattutto, con il recupero dei molti infortunati, per la Nocerina la salvezza non è più un miraggio. L’unica nota stonata in un pomeriggio da sogno è l’ammonizione a Bruno che, diffidato, sarà costretto a saltare l’altra trasferta cruciale di Varese. Una brutta tegola per Auteri dato lo strepitoso periodo di forma del capitano che anche a Vicenza è stato autore di una performance da incorniciare. Chissà, però, che un po’ di riposo non sia rigenerante per il centrocampista, il quale è da mesi che non tira il fiato, per poi ritornare più in forma di prima. La Nocerina si gode questa vittoria di platino, dal valore doppio: non solo ha battuto a domicilio una diretta concorrente, è in vantaggio negli scontri diretti ma soprattutto l’ha raggiunta in classifica. Da ieri sera i molossi sono usciti dalla zona retrocessione diretta, la risalita lenta ma inesorabile prosegue, l’importante è continuare su questa strada, racimolare il maggior numero di punti possibili, poi alla fine si tireranno le somme. I rossoneri saranno al lavoro già oggi, il quartier generale è stato fissato a Solbiate Olona (BS), il campionato, infatti, torna martedì, in quello che è l’ultimo turno infrasettimanale e che prevede la seconda trasferta consecutiva cioè a Varese. Sarà una seduta di allenamento defaticante, per chi è reduce dalle fatiche di Vicenza, più intensa per chi non ha giocato, domani, poi, sarà già rifinitura.


Roberto Errante, ForzaNocerina.it