VICENZA pronto a ricevere la Nocerina

A 48 ore dal delicatissimo match interno contro la Nocerina il Vicenza continua la sua preparazione con una doppia seduta ad Isola Vicentina. Dopo il buon pari contro la Sampdoria il morale e la convinzione da parte di tecnico e giocatori sembrano essere visibilmente cresciuti. Rientrati regolarmente in gruppo Pinardi, Abbruscato e Gavazzi che ieri non avevano preso parte alla partitella. Per sabato probabile il 4-4-1-1

Dopo la partitella infrasettimanale, vinta 9 a 0 contro i dilettanti del Junior Monticello (3a categoria), il Vicenza è tornato in campo per l’ultima doppia seduta in vista della fondamentale gara casalinga di sabato contro la Nocerina. Nella classifica i campani inseguono i biancorossi a soli tre punti di distanza e sperano di insidiare il quart’ultimo posto attualmente occupato dal Vicenza per giocarsi il tutto per tutto nei play out.Dopo quattro intense giornate di allenamento in mattinata i giocatori, agli ordini del duo di tecnici Beghetto-Zanini, hanno effettuato una seduta prettamente di scarico, con mole di lavoro atletico ridotta, stretching ed esercizi di tecnica. Nel pomeriggio, invece, la seduta si è concentrata sul lavoro tecnico tattico; dopo gli esercizi di riscaldamento, la squadra è stata divisa in due gruppi: da una parte i portieri, seguiti dal preparatore Biato, si sono concentrati su uscite e prese alte mentre dall’altra parte del campo i giocatori, agli ordini di Beghetto, hanno lavorato per circa 30 minuti sulle palle inattive sia in fase difensiva che offensiva. Successivamente i due gruppi sono stati riuniti per lavorare sui cross provenienti dalle fasce. Al termine di questa fase gran parte dei giocatori è rientrata in palestra mentre Maiorino ed Abbruscato hanno lavorato ulteriormente sulle conclusioni.Assente il centrocampista brasiliano Possebon, bloccato dal mal di schiena. Gestione differenziata dei carichi di lavoro invece per gli acciaccati Mbida e Bastrini mentre il portiere Pinsoglio si è riaggregato al gruppo solo nel tardo pomeriggio dopo l’impegno con l’Under 21. Con la finalità di ricercare la massima concentrazione la squadra si recherà, già dalla serata odierna, in ritiro anticipato. A fine allenamento è mister Manlio Zanini a fare il punto della situazione: “Dopo la gara di sabato abbiamo lavorato con lo spirito giusto. Se contro la Juve Stabia eravamo stati inesistenti la partita contro il Gubbio e quella con la Samp hanno denotato un’evidente crescita. Oltre a migliorare il gioco ora però è il momento per diventare più cinici e solidi in modo portare a casa più punti possibili nelle poche gare restanti”. A sole cinque giornate dal termine del campionato, effettivamente, la sfida contro la Nocerina diventa un appuntamento da non fallire: “Si tratta di uno spareggio, uno scontro diretto che può dimostrare la nostra crescita”. Fiducia invece per quanto riguarda gli infortunati: “A parte Bastrini e Possebon non dovrebbero esserci grossi problemi per quanto riguarda le convocazioni. Abbruscato ha recuperato pienamente e Pinardi, che ha saltato un paio di sedute per una lieve distorsione, dovrebbe farcela”. Il discorso si sposta poi su Baclet, uscito tra le lacrime dopo il rigore fallito e la pesante contestazione da parte di molti tifosi: “Dopo la partita il ragazzo era sicuramente avvilito ed aveva il morale basso. Sa di non aver fatto una buona gara e di aver fallito delle limpide occasioni ma l’unica cosa da fare in questo momento è sostenerlo. A Lecce e in altre occasioni ha mostrato buone cose quindi, contando che in rosa ci sono solo tre attaccanti, continueremo a puntare su di lui in attesa che si sblocchi e riesca a giocare al pieno delle sue potenzialità”. Il tecnico infine concede un anticipazione sul possibile modulo anti Nocerina: “Credo che molto probabilmente riproporremo un 4-4-1-1, con una punta coinvolta anche nella fase di copertura e costruzione ed un’attaccante-boa più avanzato”.

 

fonte: Fabio Alberto Landi, www.vicenzapiu.com