BWIN. 40^giornata: super Pescara, la Samp ipoteca i play off

Meno due al termine del campionato di serie Bwin stagione 2011/12 e sia in vetta che in coda restano ancora in bilico molti verdetti. Dopo il match interno con il Torino diventa capolista il Pescara di Zeman, gli uomini di Ventura inseguono a -1. Pareggio per il Sassuolo con il Livorno e per Empoli – Vicenza. La Nocerina sprofonda a Crotone. Vincono Varese, Samp e Padova.

 

Bari – Brescia 2-2 ( Garofalo, Dos Santos; Piovaccari, De Maio )

Vibrante la sfida del San Nicola tra Bari e Brescia. con il pareggio esterno le rondinelle abbandonano la corsa ai play off e rimandano i sogni all’anno prossimo, il Bari mette un altro tassello importante per la salvezza. Passa prima il Brescia con Piovaccari che devia da due passi un sinistro di Budel. Alla mezz’ora pareggia Garofalo con un bel diagonale. Il Brescia, però, non ci sta e passa di nuovo in vantaggio con De Maio che in area segna da bomber puro con una girata. Al 50′ pareggia il Bari con Dos Santos e nel finale rischia di vincere.

 

Crotone – Nocerina 3-1 ( Calill, Ciano, Gabionetta; Di Maio )

Brutto colpo per la Nocerina che subisce una scoppola pesante con il Crotone. I calabresi iniziano forte e mettono subito in difficoltà i campani. Il primo tempo termina a reti inviolate, ma nella ripresa gli uomini di Drago spingono e trovano il vantaggio con una combinazione Florenzi – Calill. Non passano neanche 10 minuti che il Crotone raddoppia su calcio di punizione con Ciano. Nel finale accorcia Di Maio per la Nocerina, poi ci pensa Gabionetta a fissare il 3 a 1 finale.

 

Empoli – Vicenza 1-1 ( Buscè; Paolucci )

Un piccolo passo aventi per entrambe le squadre nella sfida salvezza del 40° turno. Passa prima il Vicenza con una rete in contropiede di Paolucci che solo davanti a Dossena non sbaglia. Al 64′ pareggia la bandiera dell’Empoli Buscè appena entrato in campo.

 

Juve Stabia- Sampdoria 1-2 ( Zito, Munari, Icardi )

La Sampdoria vince una gara difficile in un campo ostico come quello di Castellammare di Stabia. Neanche un giro di orologio e i padroni di casa passano con Zito, che solo qualche ora prima era diventato padre. I blucerchiati non mollano e fanno di tutto per mantenere invariato il distacco dal Padova. Al 51′ pareggia Munari dopo una bella punizione di Foggia che aveva colpito la traversa. Le cose poi si complicano quando viene espulso Pellè per doppio giallo. All’84’ segna il classe 93′ Icardin che regala la vittoria alla Samp.

 

Livorno – Sassuolo 0-0

Un  pareggio a reti bianche che lascia l’amaro in bocca ad entrambe. Ci prova in maniera più costante il Sassuolo che sbatte più volte sul muro eretto da Bardi. Nella ripresa pea cabia gli interpreti ma il risultato non si smuove.

 

Modena – Grosseto 2-1 ( Sforzini; Cellini, Di Gennaro )

Partita senza aspettative per entrambe le compagini che possono ritenere concluso il proprio campionato vista la posizione di metà classifica. Passano prima i maremmani con la rete del solito Sforzini. Dopo la rete sale in cattedra il Modena che prima pareggia con Cellini e poi all’89’ completano la rimonta con un colpo di testa in tuffo di Di Gennaro al nono goal stagionale.

 

Padova – Gubbio 3-0 ( Schiavi, Cacia, Cutolo )

Il Padova con la vittoria con il Gubbio continua a credere nei play off nonostante l’impresa al momento sembri di quelle impossibili. Per il Gubbio a questo punto è Lega Pro. Passano appena 20 minuti e i veneti passano in vantaggio con Schiavi alla seconda segnatura in stagione. Al 62′ trova la rete Cacia dopo averci provato più volte. Il 3 a 0 finale porta la firma di Aniello Cutolo.

 

Reggina – Cittadella 3-3 ( Armellino , Viola, Viola; Ciancio, Di Carmine, Di Carmine )

Una partita vibrante quella a cui hanno assistito gli spettatori del Granillo di Reggio Calabria. La ruota del goal inizia al 34 con la Reggina che passa in vantaggio con Armellino. Neanche un minuto e Ciancio mette a segno il suo primo goal in stagione per l’1 a 1. Nella ripresa il Cittadella spinge e passa in vantaggio con Di Carmine. Breda indovina il cambio e butta dentro Viola che entra e segna. Tra in 75′ e il 77′ ancora Di Carmine e Viola fissano il risultato sul 3 a 3.

 

Varese – Ascoli 4-0 ( Cacciatore, Neto, Neto, Granoche )

Il Varese non vuole mollare la quinta casella in graduatoria e questa volta a farne le spese è il povero Ascoli di Silva. I lombardi soffrono nella prima mezz’ora dove Bressan salva almeno in un paio di occasioni. Una folata di Rivas sulla fascia e il Varese passa in vantaggio con Cacciatore. Al 44′ Neto Pereira segna la sua prima rete su imbeccata di Zecchin e sigla la sua doppietta personale al 50′. All’86’ è il diablo Granoche a segnare il 4 a 0 che si era procurato.

 

Pescara – Torino 2-0 ( Insigne, Immobile )

Continua la marcia inarrestabile del Pescara verso la Serie A. sono i due bomber di Zeman a siglare il 2 a 0 finale. Succede tutto nel primo tempo. Prima Insigne che all’ 11° dribla Benussi e mette dentro, poi è Immobile con un colpo di testa schiacciato a fare 2 a 0. Per il Torino le speranze di promozione diretta restano invariate. Il Pescara con questa vittoria diventa leader solitario.

 

Angelo Guadagno, ForzaNocerina.it