BWIN. A, quattro squadre in un punto

39° giornata che sancisce i primi verdetti, l’Albinoleffe scende in Lega Pro, e regala emozioni in testa dove tre delle prime quattro vincono, in attesa del posticipo di lunedì del Torino. Il Varese si aggiudica lo scontro diretto con il Brescia per i play off.

 

Ascoli-Empoli 1-1. Un punto che vuol dire zona salvezza per i toscani e il consolidamento della posizione di tranquillità per l’Ascoli. Alla rete al 14′ di Tavano, la 16° stagionale del bomber toscano, pareggia al primo minuto di recupero del primo tempo il nazionale della B Italia Sbaffo.

 

Brescia-Varese 1-2. Varese che ipoteca i play off ai danni di un Brescia che invece vede ridursi al lumicino la possibilità di qualificazione alla fase finale. La rimonta si concretizza nel secondo tempo, quando Terlizzi al 76′ realizza dal dischetto, per fallo in area di Caldirola, la sua terza rete stagionale. Nel primo tempo il vantaggio di El Kaddouri su passaggio di Jonathas al 11′ e il pareggio al 43′ di Zecchin.

 

Cittadella-Bari 1-0. Con un rigore trasformato al 27′ da Di Roberto, nono gol per lui quest’anno, i veneti si aggiudicano la gara e scavalcano proprio il Bari, al quale manca la decima vittoria in trasferta che avrebbe rappresentato il record nella storia biancorossa. Per proteste espulsi l’allenatore del Bari Torrente e al 95′ il difensore Polenta.

 

Grosseto-Pescara 2-4. Diventano 18 i gol realizzati dalla squadra di Zeman nelle ultime quattro partite. Biancazzurri momentanemante in testa alla classifica, con un punto di vantaggio, in attesa del posticipo del Torino. Ad aprire le marcature un’autorete di Alfageme al 34′. Poi il Pescara dilaga con il solito meraviglioso gol di Insigne al 42′, il numero 17 della stagione, di Nielsen al 53′ e al 66′ di Sansovini. Accorcia le distanze il Grosseto con Sforzini al 75′ e allo scadere al 94′. L’attaccante maremmano arriva così a 18 reti. Espulso Ronaldo al 61′ per proteste.

 

Hellas Verona-Livorno 1-0. Un gol di Lepiller all’80’ su punizione permette all’Hellas Verona di rimanere agganciato al Sassuolo e, almeno momentaneamente, al Torino al secondo posto a una lunghezza dal Pescara. Ultimissimi minuti emozionanti con i gialloblu che vanno in gol, poi anullato per fuorigioco, e i labronici che sfiorano il pareggio per due volte.

 

Nocerina-Albinoleffe 1-0. Mors tua vita mea. I campani vincono, si mantengono in zona play out, vanno a due punti dalla salvezza diretta, ma condannano i bergamaschi alla decima sconfitta consecutiva e alla retrocessione matematica. Il gol decisivo al 4′ di Merino. Generoso fino alla fine l’Albinoleffe nel difendersi dagli attacchi rossoneri e a cercare il pareggio.

 

Sassuolo-Crotone 2-0. Boakye e Missiroli nel secondo tempo permettono al Sassuolo di giocarsi alla pari con le altre tre contentendenti gli ultimi tre turni di campionato (più il recupero con il Torino). Le due reti al 64′ e al 79′. Ora i neroverdi sono secondi con Torino e Hellas Verona a un punto dal Pescara. Per il Crotone espulso Sansone per proteste.

 

Vicenza-Modena 2-1. Un gol di Maiorino al 95′ permette al Vicenza di ritornare alla vittoria al Menti e di tenere vive le speranze di salvezza. Biancorossi in vantaggio al primo minuto di recupero del primo tempo con Paolucci e raggiunti al 55′ dal solito Cellini che arriva così a 11 gol di cui 6 con gli emiliani.


fonte: www.legaserieb.it