Di Maio: “giocare al Ferraris è sempre un’emozione”

Di Maio: “giocare al Ferraris è sempre un’emozione”

La vittoria con l’Hellas Verona è ormai alle spalle ma Roberto Di Maio, al rientro dopo un turno di squalifica, riparte da lì per presentare la sfida contro la Sampdoria: “ho visto la partita di Sabato in televisione perché ero squalificato,” spiega il centrale rossonero al termine della seduta d’allenamento, “la squadra mi ha fatto un’ottima impressione ma quello che mi ha colpito è aver risentito il calore del pubblico del San Francesco dopo tanto tempo; questo può essere un elemento per dare un aiuto in più ad una squadra che ultimamente è cresciuta e può fare bene.”
Ma oltre ad un pubblico ritrovato è anche la Nocerina ad aver cambiato marcia: “la nostra forza in questo momento del campionato può essere la voglia di rivalsa,” prosegue Di Maio, “il gruppo ha ritrovato la coesione e la voglia di fare bene ela volontà di mettersi in mostra di alcuni elementi, sia di quelli che già c’erano che vogliono riscattarsi che di quelli che sono arrivati che vogliono mettersi in mostra, potrebbe essere la chiave di volta per farci fare ancora meglio.”
Quella contro la Samp sarà però gara importante a prescindere dal momento della stagione: “giocare al Ferraris è sicuramente un’emozione particolare,” conferma Di Maio, “è una delle culle del calcio italiano e poi lo stadio è bellissimo, con il pubblico a ridosso del campo da gioco; ho un buon ricordo di quello stadio perché ci ho realizzato un gran gol in Coppa Italia contro il Genoa.” La speranza è che Genova porti bene al centrale molosso: “con la Sampdoria ho realizzato anche l’ultimo gol in campionato,” conclude Di Maio, “sarebbe bello ripetersi anche in questa occasione, c’è bisogno anche dei gol dei difensori per fare punti.”

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it