NOCERINA. Laverone: “Nocerina, pensa posivito!”

NOCERINA. Laverone: “Nocerina, pensa posivito!”

La sconfitta di Crotone ha scombussolato i piani salvezza della Nocerina; il destino dei molossi, ora, dipende anche dai risultati delle altre squadre. Un fattore sicuramente importante ma non determinante, almeno secondo Lorenzo Laverone che si è concesso a microfoni e taccuini a margine della seduta di allenamento di questo pomeriggio: “dobbiamo pensare a vincere le nostre partite e poi vedere i risultati degli altri – spiega l’esterno rossonero – a livello psicologico è cambiato poco. Dovevamo vincere prima, dobbiamo farlo a maggior ragione ora, anche per non avere rimorsi. Credo che la cosa importante sia quella di entrare in campo con la mentalità giusta. Così facendo la Nocerina ha le carte in regola per battere chiunque. Chi lo ha detto che non possiamo vincere contro Padova e Pescara?” La sfida persa allo Scida contro il Crotone ha lasciato, inevitabilmente, l’amaro in bocca in tutti i calciatori che erano convinti di poter ottenere un risultato importante: “a Crotone siamo stati condannati da una serie di episodi – prosegue Laverone – abbiamo commesso qualche errore di troppo in fase realizzativa e loro ci hanno punito con ottime ripartenze. Nonostante la sconfitta sono convinto che la mentalità con la quale siamo entrati in campo è stata quella giusta”.
Nell’ultimo mese la Nocerina ha perso per infortunio molti suoi calciatori. Per questo motivo Auteri ha impiegato Laverone anche in ruoli non propriamente suoi.” In questo periodo ci sono molti indisponibili e il mister ha avuto bisogno di me in diversi ruoli – prosegue l’ex esterno del Sassuolo – preferisco giocare sulla destra ma sono a disposizione per giocare dove l’allenatore ritiene opportuno. Spero, comunque, che alcuni miei compagni riescano a recuperare per domenica”. La grande rincorsa ha portato i molossi a recuperare punti sulle dirette concorrenti anche se qualche sconfitta poteva essere evitata:” la partita che potevamo vincere è stata quella in casa con il Cittadella – taglia corto Laverone – sicuramente anche con la Juve Stabia, visto il doppio vantaggio, potevamo portar via qualche punto in più. In quel caso, come con il Varese, qualche decisione dell’arbitro non ci ha aiutato e ci ha fatto perdere punti forse decisivi”. Domenica il presidente Citarella ha deciso di far entrare i tifosi senza pagare il biglietto. Occasione per rivedere il “San Francesco” pieno come nelle occasioni importanti:” il presidente ha fatto davvero un bel gesto nei nostri confronti – conclude Laverone – sono convinto che tutti i tifosi sono dalla nostra parte e domenica ci daranno una grossa mano. Spero che noi riusciremo a ricambiare il loro affetto”.

Valerio D’Amico, ForzaNocerina.it