NOCERINA: si riparte da Bruno, Di Maio e De Franco

NOCERINA: si riparte da Bruno, Di Maio e De Franco

Si riparte dallo zoccolo duro, si riparte dai fedelissimi di Gaetano Auteri: è già al lavoro per costruire la Nocerina che sarà la dirigenza rossonera, intenzionata a puntare su tre elementi che hanno fatto la recente storia della compagine molossa. Il tecnico siciliano, infatti, sembra intenzionato a confermare Bruno, Di Maio e De Franco, tre calciatori che hanno vissuto l’intera epopea dalla Prima Divisione alla B e che sono già legati contrattualmente al sodalizio rossonero. Ci sono però anche altri calciatori che hanno ancora un legame con la Nocerina: torneranno dal prestito l’esterno Bernardi (ventuno presenze e tre reti per lui in Lega Pro con la Ternana) ed anche il bomber Ripa (ventidue presenze e sette reti con la maglia del Como in Prima Divisione); torneranno dal prestito anche Plasmati e De Liguori. Un piccolo zoccolo duro di calciatori sul quale cominciare a costruire il futuro della Nocerina, sperando che sia ancora un futuro da Serie B; un gruppo al quale si potrebbero aggiungere calciatori che non sono di proprietà molossa, come Farias e Giuliatto, ma che hanno fatto bene in questa stagione.
Tra prestiti e comproprietà sono tante poi le situazioni da verificare: Figliomeni, altro elemento positivo di questa stagione, terminato il periodo di prestito ai molossi tornerà al Varese: per lui si parla già di un interessamento della Juve Stabia, società intenzionata a rafforzarsi ulteriormente per coltivare il suo progetto di permanenza in cadetteria, ma sopratutto in caso di ripescaggio la Nocerina ha tutta l’intenzione di confermare il centrale reggino. Rea tornerà al Sassuolo, così come Laverone; anche Mingazzini non dovrebbe essere riconfermato. Ci sarà poi da risolvere la questione Negro e Terracciano col Catania, con la comproprietà del calciatore sul quale le due società dovranno trovare un accordo. Infine la questione Merino: il calciatore tornerà al Juan Aurich per fine prestito ma scadrà anche il suo contratto con la società peruviana; Auteri ne avrebbe già chiesto la riconferma in vista della prossima stagione ma molto dipenderà, probabilmente, dalla volontà del calciatore e dalla serie che i molossi disputeranno. Ed intanto domani il presidente Citarella sarà a Roma per seguire da vicino l’evoluzione del processo scommesse; l’intenzione sarà quella di monitorare da vicino il procedimento che potrebbe riportare la Nocerina in cadetteria.

 

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it