Scommesse, quello che può succedere

Scommesse, quello che può succedere

Mentre gli occhi sono tutti puntati su quali squadre e giocatori la FIGC ha deciso di deferire, iniziano già a emergere le inidiscrezioni circa le possibili tempistiche per le penalizzazioni da infliggere alle varie società coinvolte. Precisamente, possono essere quattro i modus operandi, che vi elenchiamo qui in seguito.

 

a) La Federazione colpisce PRIMA del termine della regular season, probabilmente entro il 18 maggio. In questo caso, le pene verrebbero ad incidere sul campionato ancora in corso, rischiando quindi di ribaltare completamente la situazione venutasi a creare sul campo. Non verrebbero spostate le date dei play off e play out di Serie B, come ieri aveva anche ipotizzato Abete. Possibilità che si decida prima di fine stagione: 30 %.

 

b) La Federazione decide tra il termine della stagione e l’inizio dei play off e play out. Anche in questo caso, le penalizzazioni ricadrebbero comunque sul camponato 2011/2012, ma verrebbero spostate le date del torneo post campionato. Sembra attualmente la soluzione più probabile, anche se la FIGC cerca il più possibile di accelerare i tempi. Possibilità che si decida in questo spazio temporale: 50%.

 

c) Le penalizzazioni arriverano DOPO i play off. In tal caso, le pene andrebbero ad incidere sul prossimo campionato. Sembra comunque più difficile che questo possa accadere: 20% di possibilità.

 

d) Bisogna anche considerare che la pena possa essere afflittiva: vale a dire che non importa la data in cui si decide, quanto piuttosto dove la penalizzazione possa far più male: una squadra che viene giudicata colpevole, ma finisce il campionato a metà classifica, non viene penalizzata sul campionato concluso, ma su quello prossimo. Viceversa, se una squadra si salva per miracolo, allora i punti verrebbero tolti sulla stagione appena disputata, con conseguente retrocessione.

 

Questo è l’iter, posto a priori che entro quindici giorni ci saranno le sentenze in primo appello, ed entro fine giugno arriveranno quelle in secondo grado.

 

fonte: www.toronews.net