ALLARME BEUC: cartellino rosso per le casacche dell’Europeo

ALLARME BEUC: cartellino rosso per le casacche dell'Europeo

Sono tantissimi gli articoli pubblicati su tutte le principali testate italiane e straniere che in questi giorni raccolgono e diffondono l’allarme della Beuc, l’Organizzazione Europea dei Consumatori che ha analizzato 9 maglie ufficiali e in tutte ha riscontrato “livelli allarmanti di sostanza chimiche”. “Le maglie degli Europei 2012 sono dannose per la salute e per l’ambiente perché contengono sostanze tossiche.
“Ecco le maglie delle squadre analizzate: Italia, Spagna, Francia,Paesi Bassi, Portogallo, Polonia, Germania, Russia, Ucraina.
Il piombo – ha segnalato la Beuc – un metallo pesante, è presente nelle maglie di Italia, Spagna, Germania, Ucraina, Russia e Francia». Secondo la Beuc, Paesi Bassi e Portogallo giocheranno con maglie contenenti nichel. Il nonilfenolo, che può danneggiare il sistema endocrino ed è vietato nelle acque reflue a causa del suo effetto dannoso per l’ambiente, è stato trovato nelle maglie di Spagna e Italia. L’allarme è scattato anche per tutti tifosi desiderosi di acquistare le maglie dei loro beniamini. Sempre la Beuc ha fatto sapere che la vendita della maglia ufficiale del paese ospitante, la Polonia, dovrebbe essere vietata anche nei negozi in quanto contiene un composto organico a base di stagno, usato per prevenire l’odore di sudore e utilizzato in dosi più elevate rispetto al limite legale. I composti organostannici possono essere tossici per il sistema nervoso.

La salute prima di tutto e allora dalle colonne di questo sito invitiamo anche la Nocerina a fare i suoi controlli. Le maglie ufficiali rossonere sono utilizzate non solo dagli atleti della prima squadra, ma anche e sopratutto dai ragazzini del settore giovanile e da tanti tifosi che di sicuro avranno acquistato il prezioso cimelio.

 

Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it