CALCIOSCOMMESSE: Mauri e Milanetto tornano in libertà

CALCIOSCOMMESSE: Mauri e Milanetto tornano in libertà

La Procura di Cremona, ha disposto la revoca degli arresti domiciliari dei due calciatori che ora, quindi, tornano in libertà. I centrocampisti, rispettivamente, di Lazio e Padova erano stati arrestati il 28 maggio nell’ambito dell’inchiesta sul calcio scommesse con l’accusa di aver combinato il risultato delle gare Lazio-Genoa e Genoa-Sampdoria. Questa mattina, intanto, erano stati ascoltati anche dalla Procura Federale, nell’ambito dell’inchiesta sportiva, si è trattato di un colloquio cordiale, al termine del quale i legali di fiducia dei due calciatori hanno rilasciato dichiarazioni positive confidando anche in una completa assoluzione. A questo punto la posizione accusatoria di entrambi esce ridimensionata, si dovranno, però, attendere le successive fasi dell’indagine, sia sportiva che penale dove comunque Mauri e Milanetto sono stati iscritti nel registro degli indagati.


Roberto Errante, ForzaNocerina.it