CALCIOSCOMMESSE: oggi la Camera di Consiglio

È arrivato il giorno della Camera di Consiglio al processo calcioscommesse in corso presso l’ex Ostello della Gioventù del Foro Italico a Roma: terminato il dibattimento, condizionato fortemente dai tanti patteggiamenti tra la Procura Federale e gli imputati, i giudici della Commissione Disciplinare si riuniranno oggi per decidere i verdetti di questo primo grado, verdetti che saranno probabilmente resi pubblici Lunedì pomeriggio. Intanto la Nocerina prosegue sulla strada del ricorso affidandosi al solo legale Stagliano dopo che le strade dell’ex procuratore della Figc e del legale storico del sodalizio rossonero, Gaetano Aita si sono separate.
La decisione della società molossa è stata quella di presentare ricorso, per ora, alla Corte Federale (detta anche Corte Suprema); nel caso in cui questo ricorso non dovesse essere accolto allora si provvederà ad inoltrarne un altro al Tnas del Coni. Tempi di decisione sul ricorso da valutare: si parla di una o due settimane, in ogni caso le decisioni sui ricorsi, almeno nella routine consueta, sono dibattute ogni Venerdì.
Intanto a stretto giro di posta sono cominciate anche le audizioni sul secondo filone d’inchiesta, con il Procuratore Federale Stefano Palazzi che vedrà sfilare nel suo ufficio una serie di nomi pesanti del calcio italiano: ieri è toccato a Miccoli, Della Rocca, Almiron, Portanova, Gillet, Mudingay e Morleo; nei prossimi giorni saranno chiamati, tra gli altri, Viviano, Bentivoglio, Cherubin, Gimenez, Mutti, Ventura, Donati, Masiello, Pepe e Di Vaio.

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it