NOCERINA, molossi su Mancosu

NOCERINA, molossi su Mancosu

Non solo Longoni, Pepe, Fofana e Moi alla lunga lista della spesa made in Siracusa c’è da aggiungere anche Marco Mancosu. Il centrocampista di proprietà del Cagliari, 34 presenze e 8 goal nella stagione appena conclusa vissuta da indiscusso protagonista, piace e non poco a Gaetano Auteri. Ala sinistra con spiccate doti offensive calzerebbe a pennello nel 3-4-3 del tecnico di Floridia. Mancosu – Negro – Schetter un tridente che farebbe tremare i polsi anche alle difese più navigate. C’è da convincere il Cagliari, proprietario del cartellino e il calciatore che in una recente intervista rilasciata ai colleghi della Gazzetta del Sud non ha fatto mistero di essere disponibile ad una nuova avventura in terra aretusea: «Se le due società, tra le quali esistono ottimi rapporti, si metteranno d’accordo, sarò lietissimo di tornare a Siracusa dove mi sono trovato benissimo, sia per i rapporti con la dirigenza sia con la tifoseria e sia con i compagni di squadra. L’importante è che ci sia un programma ben definito, un obiettivo importante da raggiungere. Per me giocare in Serie A o in B o in Prima Divisione fa poca differenza. Prenderò in considerazione le eventuali proposte che mi perverranno e sceglierò quella che riterrò la migliore». La Nocerina resta alla finestra, pronta a sferrare il colpo decisivo non appena se ne presenterà l’occasione con il vantaggio, ancora reale, di poter offrire al diretto interessato la possibilità di giocare in serie Bwin. Una soluzione, siamo pronti a scommetterci che farebbe gola anche al quartetto Siracusa sul quale però la Nocerina resta vigile ma ha allentato un po’ la presa. Patron Salvoldi ha sparato altissimo per liberare i suoi gioielli forte delle tante richieste che sono arrivate in via Montegrappa e i molossi non hanno intenzione di partecipare a nessuna asta. Le percentuali che i quattro vestano la maglia rossonera il prossimo anno restano altissime, anche perché è stato lo stesso Gaetano Auteri a chiederne l’acquisto, ma l’impressione al momento che l’affare se si farà non sarà nell’immediato.

Intanto forte del gradimento di Giuseppe Figliomeni, che così come Merino e Alessandro Bruno, si sta pian piano convincendo a sposare la causa Nocerina anche in caso di Lega Pro, il DS Pitino continua a monitorare anche il mercato  dei difensori. Bloccato Aridità, pronto a difendere i pali della Nocerina nella prossima stagione, sembra ormai cosa fatta per Chiosa difensore centrale scuola Torino e Sabatino, nella stagione appena conclusasi al Trapani, ma di proprietà del Taranto. Dal Milan, sfumata la pista Hottor potrebbe, invece, arrivare il difensore baby Baldan. Sugli esterni è corsa a due tra Antonazzo ed Avogadri.

Per il centrocampo con il Taranto in serie difficoltà economiche e a rischio iscrizione, tornano in auge i nomi di Garufo e Di Deo. Piace sopratutto Burrai, anche lui lo scorso anno in rossoblu ma di proprietà del Cagliari, sul quale però c’è da registrare il pressing della Juve Stabia,

Pitino attivissimo anche sul fronte cessioni. Proposta la rescissione a Plasmati, Ripa partirà per il ritiro ma è difficile che resti. L’Avellino, dopo Catania, ha messo gli occhi su Castaldo, probabile la separazione anche con De Liguori.

 

Andrea D’Amico, ForzaNocerina.it