BRUNO: “Nocerina voglio riportarti in B“

Non si poteva cominciare che da lui, dal capitano; tocca ad Alessandro Bruno inaugurare il nuovo anno in sala stampa, tocca al calciatore che è al terzo anno consecutivo in rossonero, al quarto considerando anche l’anno trascorso al San Francesco in Serie C1 da giovanissimo. Si parte dal primo giorno di lavoro vissuto tra raduno ed allenamento: “l’ambiente mi sembra positivo,” spiega il centrocampista rossonero, “ho visto una squadra già carica, con voglia di fare e di sudare anche se è solo il primo allenamento; anche i nuovi mi hanno fatto subito una buona impressione, sono calciatori seri dai più esperti ai più giovani.” Certo ci sono stati anche addii importanti e dolorosi per il gruppo storico, quello della promozione in cadetteria: “mi dispiace per i ragazzi che hanno lasciato la squadra,” ammette Bruno, “il nostro era un gruppo compatto che ora non avrà più a disposizione calciatori come Catania e Bolzan e probabilmente dovrà fare a meno anche di Castaldo; è un peccato perché si tratta di ragazzi positivi che hanno sempre dato un gran contributo in campo e fuori.”
Ma ora c’è da pensare al nuovo campionato: “dopo la retrocessione dell’anno scorso non possiamo certo fare un campionato anonimo in Lega Pro,” prosegue Bruno, “sta nascendo una squadra importante con calciatori di un certo livello e sicuramente puntiamo a fare bene anche se non sarà facile ripetere le imprese dell’anno della promozione; dobbiamo pensare solo a questo poi se dovessero arrivare buone notizie dal calcio scommesse ne saremo sicuramente felici.” Ma Bruno, uno dei più positivi della passata stagione, sarebbe potuto rimanere in cadetteria cambiando casacca nel corso dell’Estate: “ho avuto delle offerte ma avrei lasciato questa piazza solo per un grande club,” precisa il capitano rossonero, “il mio obiettivo è quello di riportare la Nocerina dov’era nella passata stagione perché questa piazza lo merita; lo dobbiamo ai tifosi che anche oggi, dopo una retrocessione, ci hanno fatto sentire il loro affetto.” E magari c’è un altro obiettivo, quello di trovare il primo gol in carriera in rossonero: “spero di far gol alla prima giornata,” scherza Bruno sorridendo, “così posso togliermi anche questo pensiero.”

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it