CALCIOMESSE. Bari-Lecce chiuse le indagini, Semeraro accusato di frode sportiva

Chiuse le indagini della Procura di Bari sul presunto derby truccato Bari-Lecce del 15 maggio 2011, finito 2-0 per i salentini. L’avviso di conclusione delle indagini preliminari è stato notificato a 3 persone, accusate di un episodio di frode sportiva, tra le quali l’ex presidente dell’Us Lecce, Pierandrea Semeraro.Indagati anche l’imprenditore Carlo Quarta e un amico dell’ex capitano del Bari, Andrea Masiello, che ha chiesto il patteggiamento insieme ai suoi presunti complici, Carella e Giacobbe. Per l’accusa, il derby sarebbe stato comprato con 230mila euro.

fonte: www.ansa.it