CALCIOSCOMMESSE. Iodice: ”Nocerina con un piede e mezzo in B”

Pino Iodice, Direttore Generale della Nocerina, è a Milano per seguire da vicino con il resto della dirigenza rossonera gli sviluppi di mercato che precedono l’inizio del ritiro a San Martino al Cimino.

 

Direttore, il termometro relativo alla vicenda del Calcio scommesse sta salendo in modo vertiginoso, complici le convocazioni in Federcalcio e audizioni no stop. Cosa sta succedendo?

 

Forse finalmente si è deciso di fare pulizia nel nostro calcio, da troppo tempo dilaniato da episodi veramente spaventosi. Gli organi di Giustizia Federale, hanno raccolto il monito del Direttore Generale della Fedeercalcio Alberto Valentini a dare precedenza ai casi di ‘responsabilità diretta’ per evitare che si abbia un inizio di campionato con società poi condannate. Quindi questa velocizzazione del processo fa ben sperare a tutte quelle società sane e con un briciolo di etica professionale come la Nocerina di vedersi riconosciuta ciò che le spetta.

 

In che tempi si svilupperà questo processo?

 

Secondo indscrezioni trapelate dovrebbero essere quattro le società implicate per responsabilità diretta, di cui due reduci dal campionato di serie B appena concluso. Credo fermamente che per fine settimana o al massimo entro l’inizio settimana prossima arriveranno i primi deferimenti. E nel giro di due settimane dovrebbe iniziare anche il processo vero e proprio che potrà svolgersi anche fino al terzo grado di giudizio. Al momento, vista l’aria che si respira dico che stiamo con un piede e mezzo già in Serie B, dobbiamo aspettare pochi giorni per stare tranquilli.

 

Al momento quale è la posizione della Nocerina?

 

La Nocerina è spettatrice degli eventi, pronta a far sentire la sua voce in sede giudiziaria, inoltre in merito al’ ‘Inammisibilità’ del ricorso riguardo la pena inflitta a seguito del patteggiamento Grosseto, ci stiamo muovendo per un ulteriore ricorso alla stessa Corte di Giustizia Federale o, in extremis, al’Alta Corte del CONI.

 

In cosa deve sperare la Nocerina per  vedersi  di diritto riammessa in Serie B?

 

Dobbiamo confidare solo ed unicamente nelle responsabilità dirette perché, solo in questo caso, i club deferiti non hanno la possibilità di ricorrere in sede di patteggiamento. In caso di responsabilità oggettive allora avremo poco su cui appellarci visto le pene, se così si possono definire, inflitte nella prima parte del processo.

 

Si trova a Milano, all’ATA Hotel, fulcro del Calciomercato, novità in entrata ed in uscita?

 

Il Direttore Sportivo Marcello Pitino sta facendo gli straordinari per chiudere le trattive entro l’inizio del ritiro pre-campionato, posso solo dire che oltre all’ufficializzazione di Baldan e si stanno definendo i dettagli per Chiosa dal Torino e altre quattro operazioni.  Inoltre molte trattative sono in stand by, così da poter intervenire con rapidità e decisione nell’eventualità gli eventi ci siano favorevoli.  Infine voglio ringraziare il Presidente Giovanni Citarella che, nonostante le vicende che lo hanno interessato in prima persona, ha saputo spronare tutti noi fornendoci i mezzi e possibilità per portare avanti il suo Progetto Nocerina.  Cosa che non mi aspettavo e della quale sono stato  felicemente sorpreso.


Carlo Attanasio, ForzaNocerina.it