CALCIOSCOMMESSE: l’ora dei deferimenti

CALCIOSCOMMESSE: l'ora dei deferimenti

Conto alla rovescia per i deferimenti del calcioscommesse, entro mercoledì la Procura federale con a capo Stefano Palazzi, emetterà una nuova sfilza di atti, da sottoporre poi al giudizio della Corte federale.

Cresce l’attesa, i filoni di Cremona, Bari e Napoli, potrebbero dare uno sconvolgimento importante al calcio italiano, forse è la speranza di milioni di appassionati, che si sono visti traditi dai propri beniamini, superpagati, anche in una situazione economica sull’orlo del default.

Alcune società potrebbero essere coinvolte in maniera diretta, rischiando la retrocessione d’ufficio, su tutte il Lecce, la squadra pugliese, infatti è quella maggiormente indiziata al coinvolgimento diretto, vista la situazione non chiara dell’ex patron Semeraro, ma non solo i salentini, si vivono momenti d’ansia, anche a Grosseto, le uscite del patron Camilli, non sono chiare, come a Siena.

Anche altre società potrebbero essere coinvolte in maniera diretta, ma sembrano alleggerite le loro posizioni, man mano si svolgevano le audizioni.

Situazione al limite del paradosso è quella del Bari, che sembrava in un primo momento, la società più a rischio, ma a prescindere dal coinvolgimento della proprietà, l’inverosimile sta nel comportamento dei tifosi, alcuni s’intende, i quali sarebbero stati coinvolti, se non attori principali, nelle combine delle partite, a danno della stessa squadra del cuore. Facendo venir meno lo spirito che anima la passione di tanti tifosi, che settimanalmente, se non quotidianamente, mettono da parte tutti gli affetti per sventolare alto il vessillo della propria passione.

Oltre alle società, ovviamente ci saranno i deferimenti dei tesserati, che potrebbero addirittura interessare personaggi di spicco del calcio italiano, il pugno duro, in questo caso, sarebbe il vero monito a chi ancor oggi, travolge un giuoco per illeciti arricchimenti personali.

L’altro lato della medaglia, vede i sostenitori delle squadre che potrebbero beneficiare delle sentenze, su tutte Vicenza e Nocerina, con la squadra veneta con tantissime probabilità di rigiocare nuovamente in cadetteria, a Nocera il calcolo delle percentuali è in continua evoluzione, basta una dichiarazione, un messaggio su twitter o fb, per una variazione d’umore di massa. Per fortuna siamo alla stretta finale, o almeno si spera.

 

Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it