CONOSCIAMOLI MEGLIO: Francesco Corapi

Nato a Catanzaro il 22/12/1985, Francesco Corapi inizia la carriera da calciatore proprio nelle fila della formazione cittadina militante all’epoca  nel campionato di seconda divisione.

Un Catanzaro in piena ascesa che raggiungerà nel giro di tre anni, dal 2002 al 2005  la serie cadetta. Stagioni alle quali un giovanissimo Corapi assisterà da spettatore senza mai scendere in campo, fatta eccezione per due presenze tra i cadetti. Giocatore dal fisico non certo  gladiatorio, ma dalle indubbie doti tecnico tattiche, e di velocità  Corapi viene utilizzato  da centrocampista esterno.

In quelle zone del campo  infatti, il calciatore mostra grande duttilità e ottima propensione ad attaccare le linee difensive  avversarie; dotato di corsa  abbinata ad una buona  velocità nei movimenti Francesco Corapi non ci metterà molto a farsi notare. Ciò nonostante, il calciatore  non riesce a spiccare il volo in categorie importanti, tanto che, chiusa la parentesi calabrese col Catanzaro, nell’estate del 2005 passa al Sapri, in D. Con la formazione salernitana colleziona 31 presenze e 4 marcature.

Una  esperienza in un torneo di serie D che resterà isolata,  poiché il calciatore, in seguito, non abbandonerà più i tornei professionistici: da Gela a Benevento, passando per la Vibonese.

Nell’estate del 2008 Corapi fa ritorno al Catanzaro. Sarà una stagione in chiaroscuro con appena 12 presenze collezionate. Il riscatto arriva l’anno successivo, è l’incontro con mister Gaetano Auteri a dare la svolta alla sua carriera. Il tecnico rivitalizza il calciatore  posizionandolo al centro della mediana in coppia con quel Alessandro Bruno con cui formerà  un duo di centrocampo tra i migliori della seconda divisione. L’anno successivo  le strade si dividono: il tecnico siciliano abbandona la compagine calabrese, che versa in una grave situazione economica, mentre il calciatore prosegue l’avventura in giallorosso, vinto dalle ragioni del cuore, speranzoso di un pronto riscatto del sodalizio calabrese. Purtroppo non andrà così e fallito il Catanzaro, il campionato successivo Corapi lo gioca tra le fila del Siracusa. Quattordici presenze e zero goal, prima di far ritorno alla Vibonese in Seconda Divisione. Altra annata importante quella del calciatore calabrese che colleziona 32 presenze e tre marcature. Il resto e storia recente, libero da vincoli contrattuali arriva il matrimonio con la Nocerina dove ritrova Auteri ed il collega di centrocampo  Bruno, pronto a rivivere i fasti di qualche anno fa.

 

 


Massimo Lamberti, ForzaNocerina.it