NOCERINA. Baldan: “qui per spiccare il volo”

È uno dei più giovani del gruppo e per lui quella del ritiro con una squadra professionistica è un’esperienza nuova; Marco Baldan sta vivendo questi primi giorni in rossonero con gli occhi del debuttante, ponendo attenzione anche ai più piccoli dettagli: “sono impressionato favorevolmente dall’organizzazione della società e del ritiro,” spiega il difensore classe ’93, “si curano anche i dettagli come la frutta messa a disposizione dopo ogni seduta d’allenamento; ho vissuto a Milanello ma devo dire che ho trovato un ambiente impeccabile ed all’avanguardia; non immaginavo che a questi livelli ci fosse tale organizzazione”

Il giovane di proprietà del Milan è consapevole delle difficoltà che potrà incontrare: “sono un centrale ma so di dover migliorare alcune caratteristiche,” prosegue Baldan, “devo migliorare soprattutto per quanto riguarda la velocità e la cattiveria; cercherò di imparare dai senatori del gruppo anche se sono consapevole che giocare in Lega Pro o magari in Serie B è diverso rispetto a giocare nel campionato Primavera.” Certo è che l’etichetta scuola Milan può essere pesante da gestire: “arrivare da una squadra di Serie A non è un vantaggio,” si affretta a puntualizzare Baldan, “per impressionare il mister dovrò metterci abnegazione ed impegno; sto dano il massimo, la mia aspirazione è di fare bene con questa maglia per tornare al Milan da protagonista.”

Su www.nocerinachannel.it è disponibile l’intervista integrale al nuovo difensore della Nocerina realizzata dai nostri inviati in ritiro Francesco Cuomo e Lorenzo Orefice (clicca qui).


Filippo Attianese, ForzaNocerina.it