NOCERINA, De Liguori ad un passo dalla riconferma

Appuntamento in sede questa mattina di buon ora, poi un giro in città lontano da occhi ed orecchie indiscreti, Mariano Grimaldi e Marcello Pitino avranno di che chiacchierare. Vincenzo De Liguori, assistito dal procuratore napoletano, ha ancora un anno di contratto con la Nocerina e a meno di novità resterà quasi sicuramente nell’organico. L’idea di partenza è questa, restano da valutare i pro e i contro. Il centrocampista di Ponticelli ha dimostrato di poter fare la differenza in Lega Pro ed è stato pedina importante anche in serie B, prima che il giocattolo si rompesse. Le incomprensioni con una piazza che l’ha prima osannato e poi troppo in fretta ripudiato, favorendo di fatto il suo passaggio al Barletta lo scorso gennaio, restano il nodo più difficile da sciogliere.

Sistemata la situazione De Liguori, è previsto nel pomeriggio l’incontro decisivo con Fulvio Marrucco per definire l’operazione Mazzeo. La distanza tra domanda e offerta è tutt’altro che marginale ma al DS Pitino non mancano gli argomenti per convincere l’ex attaccante del Barletta a vestire nuovamente la casacca rossonera dopo la positiva esperienza del campionato 2005-2006 sotto la guida di Roberto Chiancone.  A buon punto anche il discorso per Marco Chiosa, il giovanotto del vivaio granata tra domani e giovedì  dovrebbe essere aggregato al gruppo insieme a Marco Baldan che arriverà dal Milan in comproprietà. Sul fronte portiere Concetti è ad un passo dalla riconferma. Il portiere ex Pergocrema pare abbia superato le resistenze e sarebbe pronto a dire nuovamente si alla Nocerina, a prescindere dalla categoria. Sbaragliata in un colpo solo la concorrenza di Pane e Gragnaniello. Nelle prossime ore dovrebbe essere messo nero su bianco e chiusa definitivamente la questione portiere con l’ingaggio di un under da far crescere alle spalle del portiere laziale. La scelta potrebbe ricadere su Giovanni Russo, 20enne portiere ex Civita Castellana (serie D) che sarà aggregato al gruppo per il ritiro in provincia di Viterbo, o sul ’93 Loccisano, lo scorso anno in prestito alla Battipagliese.

Per la difesa, continua la caccia ad un giocatore esperto al quale affidare le chiavi di un reparto che ripartirà da Di Maio, Pomante e De Franco: Moi del Siracusa e Sosa svincolatosi dal Taranto, i candidati più seri al ruolo.

Il lavoro più duro però resta quello di trovare sistemazione agli esuberi. Plasmati, Ripa, Parola, per il quale c’è da registrare un timido interesse di Reggiana e Pisa in Lega Pro e Varese in Serie B, e Ramaglia, anche lui ancora sotto contratto, sono un fardello troppo pesante alla voce ingaggi da portarsi dietro.


Arturo De Filippis, ForzaNocerina.it