NOCERINA. Iodice: ”il derby si poteva evitare”

Tocca a Pino Iodice, segretario generale della Nocerina, intervenire in un Mercoledì caldo per i rossoneri; l’argomento del giorno è il sorteggio di Coppa Italia che, dopo 19 anni, ha messo nuovamente di fronte i molossi e la Paganese in una partita molto sentita su entrambi i fronti e molto rischiosa per quanto riguarda l’ordine pubblico.

L’urna di Coppa Italia ha messo di fronte Nocerina e Paganese; quali sono le preoccupazioni della dirigenza?

“E’ una partita molto sentita anche se sono molti anni che le due compagini non si incontrano; stiamo già provvedendo ad allestire un piano di sicurezza con le forze dell’ordine che, già nella passata stagione, hanno dimostrato tutta la loro efficienza in partite complicate come quelle contro la Juve Stabia e l’Hellas Verona.”

Qual è la speranza della società?

“Speriamo di assistere ad una festa in uno stadio colorato e pieno di coreografie, come accade nei derby più belli, ma dobbiamo fare attenzione ad evitare episodi di violenza; questa situazione poteva essere evitata con maggiore attenzione da parte della lega durante i sorteggi: da parte nostra siamo fiduciosi nel comportamento dei nostri tifosi e sulla macchina organizzativa che non ha mai fallito a Nocera; non dobbiamo scomporci per quella che è una partita come tutte le altre: il San Francesco come sempre garantirà un grande spettacolo.”

Novità sul Calcioscommesse? Quanto dovremo ancora attendere?

“Ormai è questione di ore, il quadro è ben delineato anche dagli ultimi interrogatori; ci saranno due gradi di giudizio ma ormai manca davvero poco ai deferimenti che già daranno indicazioni importanti.”

Carlo Attanasio, ForzaNocerina.it