NOCERINA: ecco i magnifici otto

Sono in otto, tutti pronti a dare il loro contributo per la causa rossonera. Si tratta dei nuovi acquisti piazzati dalla Nocerina, presentati in una conferenza stampa fiume andata in scena nel pomeriggio al San Francesco. Spazio d’onore per gli ultimi due innesti a cominciare da Francesco Corapi, centrocampista ex Siracusa, Vibonese e Catanzaro: “la Nocerina per me è un’occasione importante,” spiega il mediano di origini calabresi, “con il mister ho già lavorato a Catanzaro mi sono trovato bene, ha contribuito a cambiare il mio ruolo ed il mio modo di giocare; anche con Bruno ho già giocato nella stessa stagione e mi sono trovato molto bene; rispetto al primo anno di Catanzaro Bruno è migliorato sensibilmente: è molto maturato, gestisce bene la palla ed è diventato anche un uomo di corsa e di grande personalità.” Tocca poi al classe ’91 Manuel Gavilan Morales, attaccante spagnolo dalle grandi potenzialità prelevato dal Bologna in prestito secco: “in Spagna ho giocato come attaccante centrale mentre in Italia ho giocato in tutti i ruoli d’attacco,” racconta il giovane iberico nel corso della sua presentazione, “quella della passata stagione a Piacenza per me è stata un esperienza difficile, anche se personalmente è andata bene perché ho giocato; spero di poter migliorare qui.”
Tocca poi agli altri a cominciare da quello che è probabilmente il calciatore più atteso, l’ex Cavese Antonio Schetter “le sensazioni sono buone,” spiega l’esperto attaccante, “c’è un mix di giovani e di calciatori più esperti che hanno entusiasmo; andremo in ritiro per lavorare ancora con maggior applicazione; ho sentito Mazzeo: è a casa, tranquillo, sta facendo la sua preparazione ma posso assicurarvi che per qualsiasi calciatore Nocera è una piazza appetibile sia per l’ambiente che per la società.” La parola passa a Desiderio Garufo che chiarisce i dubbi sulla sua collocazione tattica: “è già da un anno e mezzo che gioco con questo schema tattico e so cosa mi aspetta,” spiega il laterale ex Taranto, “gli esterni devo avere determinate caratteristiche e credo di poter interpretare bene il ruolo.” Di poche parole Giuseppe Rizza e Alessandro Di Dio; più loquace Sergio Sabatino: “quest’esperienza può consentirmi di fare un salto di qualità,” spiega l’esterno ex Trapani, “la piazza è importante ma ci sarà molto da lavorare per trovare il posto in squadra e fare bene.” Gli fa eco Marco Baldan: “speriamo di partire subito con il piede giusto,” precisa l’ex Primavera del Milan, “lavoriamo con un ottimo mister, ci fa faticare molto; spero di poter far bene con questa maglia e di poter migliorare grazie al suo aiuto.” Presente anche Davide Cavallaro; più che un nuovo acquisto, però, quello del giovane è un gradito ritorno dopo l’esperienza di Andria.


Filippo Attianese, ForzaNocerina.it