NOCERINA. Garufo: “è un piacere essere qui”

È uno dei volti nuovi ma ha già le idee chiare; Desiderio Garufo arriva in rossonero dopo la bella avventura di Taranto, alla ricerca di conferme: “mi aspetto una bella stagione,” spiega l’esterno di centrocampo rossonero, “punto a confermare quello che ho fatto di buono negli ultimi due anni con la maglia del Taranto, vorrei disputare una stagione importante e vorrei farlo a prescindere dalla categoria che andremo ad affrontare.” Il suo ruolo sarà quello di cursore di fascia, l’erede di Manuel Scalise: “sul piano tattico con Dionigi ho già giocato in un 3-4-3,” prosegue Garufo, “sicuramente sarà diverso da quello praticato da mister Auteri ma penso di potermi adattare: so che nel mio ruolo dovrò sacrificarmi molto ma a me viene naturale, è un tipo di ruolo che mi piace moltissimo, mi trovo bene sia in fase difensiva che in fase offensiva.”
Anche perché i sacrifici nel gioco di Auteri vengono solitamente ben ripagati: “conosco bene il tipo di gioco praticato dalla Nocerina perché ho avuto il piacere di incontrare la squadra di Auteri da avversario con la maglia del Taranto,” spiega ancora Garufo, “ho apprezzato molto il modo di stare in campo di questa squadra e proprio per questo motivo è un piacere essere qua e far parte di un gruppo del genere.” Un gruppo che sogna ancora di tornare in cadetteria grazie alle sentenze del calcioscommesse: “non ci stiamo pensando molto,” puntualizza il laterale molosso, “siamo qui per lavorare senza pensare alla categoria che affronteremo: si lavora bene, c’è sintonia; sicuramente saremo felici se arrivassero notizie positive ma ora quello che conta è il lavoro: io voglio fare bene, poi se sarà serie B proverò a dimostrare di poter valere anche quella categoria.”

 

Su www.nocerinachannel.it è disponibile l’intervista integrale al nuovo difensore della Nocerina realizzata dai nostri inviati in ritiro Francesco Cuomo e Lorenzo Orefice (clicca qui).


Filippo Attianese, ForzaNocerina.it