NOCERINA, molossi sulle tracce di Lebran

NOCERINA, molossi sulle tracce di Lebran

Nemmeno la calura torrida ferma il lavoro di Pitino e della Nocerina, che sta sondando il panorama calcistico nazionale per accapparrarsi i giusti interpreti da destinare alla cure tecnico-tattiche di Gaetano Auteri, in constante e strettissimo contatto con l’operatore di mercato molosso e la proprietà dalla sua Sicilia.

Ora il cerchio deve per forze di cosa stringersi, oramai è questione di ore, per Marco Chiosa da Ciriè, il calciatore piemontese è ad un passo dalla società rossonera, il difensore classe ’93 è uno dei giovani su cui la Nocerina vuol puntare, proprio i giovani potrebbero rivelarsi la vera arma in più per l’imminente stagione agonistica.

Giovani che potrebbero essere nuovamente obbligatori, in caso di riammissione nel campionato cadetto, cosa alla quale, anche senza dirlo, in tanti in casa rossonera, credono.

Altro difensore che interessa e non poco è Fabio Lebran, il calciatore classe ’87, nativo di Camposampiero (Pd), dopo due stagioni con l’Albinoleffe ed oltre trenta presenze in cadetteria ed una sola rete, potrebbe cambiare aria, la Nocerina è sulle sue tracce, anche se il contratto con la squadra lombarda, dal futuro sempre meno chiaro, scade nel 2014.

Altro reparto, quello mediano, altre situazioni, oltre ai vari contatti, soprattutto con giovani interessanti, sembra sempre più probabile un ritorno di fiamma tra la Nocerina e Nicola Mingazzini, che ha convinto tutti di avere ancora molto da offrire al calcio giocato, dopo le sue ottime prestazioni di fine campionato, il classe ’80 romagnolo, con una preparazione adeguata potrebbe diventare un lusso a prescindere dalla categoria che si andrà ad affrontare, le parti sembrano molto vicine.

In attacco lavoro multiplo, oltre ai vari contatti, con Shetter, Fofana ed i solti validi giovani, a breve dovrebbero definirsi le situazioni in uscita, soprattutto quelle di Plasmati e Castaldo, mentre per Emanuele Catania si potrebbe prospettare la terza stagione in rossonero, da domani, molti nodi verranno al pettine.

 

Francesco Cuomo, FrozaNocerina.it