NOCERINA, per la porta è corsa a tre

Dopo la notizia del ritorno in prestito con diritto di riscatto di “Roby” Merino dal Juan Aurich, più fonti danno quasi per certo anche l’incontro, domani, con il procuratore di Alberto Giuliatto (29), per discutere i termini di un eventuale ritorno del terzino sinistro alla corte del mister Gaetano Auteri, dopo la buona parentesi dello scorso campionato, culminata però con la retrocessione. Capitolo portiere,è  corsa a tre per la maglia numero uno. Al momento trattativa in stand-by col Catania, il quale starebbe aspettando l’eventuale riammissione del club campano per avviare una maxi operazione che vestirebbe di rossonero il giovane attaccante Souleymane Doukara, classe ’91, e riporterebbe a Nocera il portiere Pietro Terracciano. Operazione complicata, anche contando sul fatto che il giovane numero uno non convincerebbe appieno lo staff tecnico. Si sarebbe quindi virato su Antonio Donnarumma, portiere ex giovanili del Milan, la scorsa stagione in forza al Gubbio, anche se il grande obiettivo resta lo spagnolo, ex numero uno del Taranto, Nicolas Suarez Bremec, vecchio pallino del trainer Auteri. Come per Terracciano, anche la trattativa con il forte atleta attualmente al Grosseto non sembra affatto facile, però il contratto che lo lega alla società maremmana potrebbe essere rescisso in caso della sempre più probabile retrocessione di questi ultimi in Lega Pro, legata alla vicenda Scommesse. Il mercato della Nocerina pare, in questi giorni, quasi immobile dopo i tanti botti di inizio Luglio, ma il DS Pitino continua, sottotraccia, nel suo instancabile operato per consegnare ad Auteri una rosa in grado di poter ben figurare nel prossimo torneo cadetto, evitando di commettere gli stessi errori della passata stagione.


Gianluca Tortora, ForzaNocerina.it