NOCERINA. Auteri: ”sentenza politica”

Facce scure, poca voglia di parlare; l’umore è basso in casa Nocerina dopo la sentenza della Corte di Giustizia Federale che ha condannato i molossi alla Lega Pro. All’esterno dello stadio, all’altezza dell’imbocco degli spogliatoi, il tecnico Gaetano Auteri ed il direttore sportivo Marcello Pitino si fermano per qualche istante a parlare con i tifosi della sentenza arrivata in mattinata: “di cosa ci meravigliamo?” si domanda amaramente l’allenatore rossonero, “il calcio italiano ha sempre funzionato così; conta il peso politico che si ha nei confronti della federazione, non è un caso che Conte non sia stato assolto perché evidentemente dava fastidio a qualcuno.” Inevitabilmente il morale non è quello dei giorni migliori: “è una brutta botta per tutto il gruppo,” conferma Auteri, “proveremo a riconquistare la Serie B sul campo, il morale del gruppo è basso ma faremo di tutto per risollevarci dopo la mazzata che abbiamo subito oggi.”
Sulla stessa lunghezza d’onda anche il direttore sportivo Marcello Pitino, anche lui scottato dalla mancata riammissione dei molossi in cadetteria: “stavamo valutando in sede se presentare un ulteriore ricorso ma ormai il nostro obiettivo deve essere quello di conquistare la Serie B sul campo,” spiega il dirigente rossonero, “faremo di tutto in questi giorni per ben figurare nel prossimo campionato.” L’uomo mercato rossonero conferma comunque il momento difficile vissuto dall’intero gruppo: “il morale è basso,” prosegue il d.s. rossonero, “oggi è come essere retrocessi per la seconda volta in due mesi e sicuramente è una brutta mazzata per tutti.”

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it