NOCERINA, Boakye idea per l’attacco

NOCERINA, Boakye idea per l'attacco

Ore frenetiche quelle vissute negli ultimi giorni dai tifosi molossi, riempite dall’attesa delle sentenze del processo sul Calcioscommesse, che ieri ha emesso finalmente il primo verdetto, che restano però vigili anche sul fronte calciomercato. La felicità per una sempre più probabile riammissione dei molossi in serie B viaggia di pari passo con l’ansia di avere una squadra all’altezza della categoria fin dall’inizio per evitare di incorrere negli stessi errori commessi lo scorso anno. È un momento particolare quello vissuto in casa Nocerina. L’incertezza della categoria che i molossi andranno a disputare frena gioco forza le trattative di mercato. Il DS molosso Marcello Pitino è stato molto chiaro durante la conferenza stampa di ieri: “non possiamo correre il rischio di compiere acquisti avventati che, in Serie B, potrebbero non essere utili alla causa”. E allora bisogna armarsi di santa pazienza, bisogna aspettare e sperare ma i tifosi possono dormire sonni tranquilli: “in caso di riammissione in B – ha concluso l’operatore di mercato molosso – la squadra dovrà essere completata con almeno cinque o sei innesti di spessore”.

Si parte dal ruolo più delicato quello del portiere: sembra che l’unica trattativa rimasta in piedi sia quella con il richiestissimo Nicolas Bremec, attualmente al Grosseto, che attenderebbe solo l’eventuale retrocessione dei maremmani in Lega Pro per approdare alla corte di mister Auteri. Più lontano, invece, Nicola Leali: sul giovane portierino scuola Juve sembrerebbe agguerrita la concorrenza del Crotone del Ds Ursino, che dopo l’ex Concetti vorrebbe assicurarsi un altro elemento di spessore a difesa dei pali dell’undici calabrese. In difesa, alla voce centrali d’esperienza circolano con insistenza i nomi di Alessandro Camisa, ex Varese attualmente svincolato, già in procinto di approdare ai rossoneri nella scorsa sessione di mercato, e Davide Mandelli, 35 anni, ex Chievo. Anche nella zona nevralgica del campo, i candidati a dar man forte a capitan Bruno non mancano: escluso a priori un ritorno di fiamma per Fabio Caserta (in realtà l’accostamento sarebbe stato fatto solamente dai dirigenti della Juve Stabia), è forte l’interessamento per l’ungherese Attila Filkor, 24  anni, che la scorsa stagione si è messo in evidenza con la maglia del Livorno. In fase avanzata anche la trattativa con il classe ’82 Francesco Parravicini, ottimo mediano ex Parma, Atalanta, Siena e Livorno, forte di oltre 50 presenze in massima serie. Ma nel 3-4-3 di Auteri si sa sono gli esterni a farla da padrone e anche in questo caso i nomi non mancano. Si spazia dai possibili ritorni di Laverone e Giuliatto, accostati con insistenza ai molossi nell’ultimo periodo, anche se forti sarebbero le perplessità da parte dello staff tencico nei confronti del sinistro trevigiano, dopo i tanti problemi fisici accusati durante la scorsa stagione, fino ad arrivare a Giovanni Tomi, 14 apparizioni, buona parte da subentrato, lo scorso anno con la maglia dell’Ascoli, ma fluidificante mancino di sicuro affidamento. In attacco il sogno è l’ex Livorno Federico Dionisi, uno che per fisico e tecnica calzerebbe a pennello nello scacchiere tattico di Gaetano Auteri, ma è forte la concorrenza dello Spezia che, nelle ultime ore, avrebbe offerto alla società di Spinelli 3,5 milioni di euro per l’acquisto dell’intero cartellino dell’attaccante reatino, più la metà di Paulinho. Solo una voce o poco più, invece, l’interessamento rossonero a Ferdinando Sforzini, ingaggio elevato e cifre stratosferiche richieste dal Grosseto proprietario del cartellino inducono a guardare altrove anche se mai dire mai soprattutto nel caso in cui venissero confermate le richieste del Procuratore Federale Stefano Palazzi con la conseguente retrocessione dei maremmani in Lega Pro. Più concreta invece la pista che porta a Richmond Boakye, il colored di proprietà della Juventus che lo scorso anno ha incantato con la maglia del Sassuolo. I bianconeri starebbero seriamente pensando di concedere l’attaccante in prestito a qualche società di serie B, e la Nocerina sarebbe in pole-position.

 

Gianluca Tortora, ForzaNocerina.it