NOCERINA: dopo tanto lavoro, il meritato riposo

La preparazione pre campionato della Nocerina osserverà una breve sosta, concessa opportunamente da  Auteri dopo le fatiche della settimana appena trascorsa. I rossoneri, infatti, saranno di riposo oggi e domani per poi riprendere regolarmente martedì con una doppia seduta.

E’ stata una settimana di lavoro intenso, iniziata con il match di Coppa Italia, domenica scorsa, con la Reggina ed inframmezzata, il giorno di Ferragosto, dall’amichevole con l’Aversa Normanna, intervallate da lavoro fisico e tattico.

Continua con la consueta meticolosità il lavoro del trainer molosso, sia per verificare uomini e schemi e sia per provare determinati calciatori che potrebbero, a suo giudizio, rientrare o non rientrare nei piani rossoneri ed essere rispediti al mittente. Sono, intanto, ore di attesa a Nocera per l’inizio del processo d’appello relativo al calcioscommesse che si terrà lunedì e martedì, al termine dei quali si saprà il futuro della Nocerina e cioè quale sarà la categoria che dovrà affrontare nella prossima stagione.

Tutto dipenderà dalle conferme o meno dell’esclusione di Lecce e Grosseto dalla cadetteria e la relativa riammissione di Vicenza e Nocerina al loro posto. Auteri ha blindato la squadra proprio per tenerla concentrata solo ed esclusivamente sulla preparazione, lontano da distrazioni extracalcistiche, per questo motivo ha decretato una sorta di silenzio stampa, non ufficiale, i calciatori dovranno stare lontano da microfoni e telecamere almeno fino a quando non ci saranno i verdetti del calcioscommesse. L’organico a disposizione del tecnico di Floridia è quasi al completo, nella seduta di ieri erano in ben 27 presenti all’appello e ad allenarsi, non sono mancate, tuttavia, le defezioni. Per quanto riguarda l’infermeria, infatti, da segnalare il lavoro differenziato svolto da Rizza ancora alle prese con i postumi dell’infortunio capitatogli in settimana.

 Discorso a parte per Negro che dopo l’intervento per ridurre la frattura allo zigomo e per la quale è stata applicata una placca si è allenato col gruppo relativamente al lavoro atletico, salvo poi non prendere parte a quello tattico per evitare possibili pallonate al volto. Per l’attaccante leccese, tuttavia, il ritorno in campo avverrà dopo la rimozione della stessa placca e con un’adeguata maschera protettiva che porterà fino a guarigione completa. Posizione diversa e per certi versi più grave la situazione di De Franco, l’infortunio subito a Reggio Calabria è più grave del previsto, per lui sembra trattarsi di un interessamento al collaterale del ginocchio destro, se tale diagnosi sarà confermata per lui si prospetta un lungo stop. Tale condizione pone la necessità, già comunque dettata dall’eventuale riammissione in B, di ricorrere al mercato per l’ingaggio di un difensore di esperienza per rimpinguare un reparto che l’anno scorso non si è certamente contraddistinto per ermeticità. Molti i nomi sul taccuino di Pitino pronto a muoversi nei prossimi giorni in una direzione o nell’altra a seconda dell’esito delle sentenze del giudice sportivo.


Roberto Errante, ForzaNocerina.it