NOCERINA, Evacuo nuova pista per l’attacco

E’ il giorno della vigilia di ferragosto, ma il DS della Nocerina Marcello Pitino continua a tessere, senza sosta o vacanza che tenga, trame di mercato che dovrebbero portare nuovi elementi di spicco nella rosa a disposizione del tecnico Auteri. A farla da padrona però è l’incertezza della categoria, bastano pochi ritocchi in caso di Lega Pro, non meno di cinque, sei innesti in caso di Cadetteria. Ed è proprio su questo fronte che si continua a lavorare, aspettare la pronuncia delle sentenze di secondo grado potrebbe costituire, per la definizione dell’organico, una sorta di handicap che gli ultimi giorni di mercato, pochi per la verità, non riuscirebbero a colmare. L’idea di base era quella di bloccare quei giocatori utili per la Serie B almeno fino al 22 di Agosto, probabile giorno delle sentenze, ma il venir meno di questi ultimi ha fatto virare le scelte su altri possibili obiettivi. Partendo dal ruolo di estremo difensore, sembra ormai rimasta in piedi una sola trattativa, quella per il grossetano Nicolas Bremec, richiesto espressamente dal trainer di Floridia, che, arrivato a Nocera dopo aver risolto consensualmente l’eventuale contratto con la società maremmana, in caso della probabile retrocessione in Lega Pro di quest’ultima, potrebbe contendersi con il promettente Riccardo Ragni la maglia numero uno. In difesa, dopo l’accordo siglato ieri dal Varese con il centrale Moris Carrozzieri, si starebbe puntando con insistenza su un ventaglio di nomi che contemplano gli svincolati Stovini e Camisa, rispettivamente ex Empoli e Varese, Tedeschi, ex Crotone di proprietà del Parma, Ferrario, ex Grosseto attualmente al Lecce. Il reparto che, alla stregua di quello difensivo, richiede un maggior intervento è quello di centrocampo, a causa del sempre più probabile addio di Vincenzo De Liguori. Perso Baiocco, che la scorsa settimana si è accasato alla Cremonese, resta un’idea Caserta. Sotto osservazione restano Attila Filkor, giovane del Livorno di sicuro affidamento, e il venticinquenne Ivan Castiglia, della Reggina, anche se il sogno resta Francesco Parravicini, di proprietà del Siena, che formerebbe, con capitan Bruno, un duo di centrocampo di alta classifica per il torneo cadetto. Sugli esterni sono ormai noti i contatti per l’eventuale ritorno di Lorenzo Laverone, e Alberto Giuliatto, anche se sull’ex Lecce restano forti le perplessità sulla sua tenuta fisica, ecco perchè resta calda anche la pista che porta all’ex Ascoli Giovanni Tomi. Nei prossimi giorni sarà tesserato il colored di origine svizzera Bigambo Rochat, in prova già da qualche settimana. Per l’attacco sembra davvero lontana la possibilità che si realizzi la “pazza idea” Nicola Dionisi, dichiarato incedibile dal patron del Livorno Spinelli, ecco perchè nelle ultime ore è venuta fuori l’idea Felice Evacuo, bomber dello Spezia, uno che in B ci ha giocato e segnato (40 presenze e 13 reti con la maglia del Frosinone), così come l’ungherese Robert Feczesin, che resta tra i papabili alla maglia numero 9.

 

Gianluca Tortora, ForzaNocerina.it