Modena, Cellini: «gara ricca di insidie»

Modena, Cellini: «gara ricca di insidie»

Gli attaccanti ‘vivono’ per il gol. Non è da meno Marco Cellini, l’attaccante che da quando è arrivato a Modena non ha ancora segnato, ma ha dalla sua la giustificazione di un infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi per più di un mese. Ha potuto mettersi a disposizione del gruppo solo in occasione del recupero contro il Padova e subito, al debutto, si è procurato il rigore che ha dato il via alla rimonta della sua squadra. A Crotone non ha segnato per cui l’ex del Varese (18 presenze cinque gol fino a gennaio con la maglia biancorossa) il giocatore sembra quasi rimandare l’appuntamento con il primo gol in gialloblù alla sfida con i campani di sabato prossimo. Intanto racconta le sue vicissitudini. “Sono arrivato qui e quasi subito mi sono fatto male – ricorda – però avevo una gran voglia di rimettermi a disposizone e di dare una mano. Credo di esserci riuscito, con l’aiuto della squadra. Abbiamo raccolto sette punti in tre partite, un buon bottino che ci permette di mantenerci a distanza dalla zona calda. Ora dobbiamo continuare così”. Quando avrà recuperato tutti gli infortunati, il tecnico Bergodi si troverà una rosa importante, anche grazie all’arrivo dello stesso Cellini, ma anche di Ardemagni, Signori e Perticone. “Siamo consapevoli che sulla carta il Modena è una buona squadra – risponde l’attaccante – non basta però la “carta”, perchè servono i risultati sul campo”. A proposito del campo, sabato arriva una Nocerina rianimata dalla vittroria sul Gubbio, che crede ancora in una rimonta e di poter uscire dalle ultime tre posizioni. “Queste sono le partite più insidiose – afferma il giocatore toscano – loro hanno una classifica molto brutta ma vengono da una bella vittoria in uno scontro diretto. Credo che per i campani possa essere una specie di “ultima spiaggia”, quindi mi aspetto un avversario molto concentrato”. Sabato prossimo il tecnico potrà contare su tutti e quattro gli attaccanti e ci saranno solo due posti….”Questo è l’ultimo dei miei problemi – risponde Cellini – il mister può fare delle scelte e tutti le rispetteranno, specie quelli che staranno fuori”. Torna a parlare di sè, dei gol che ha segnato o ha fatto segnare contro il Modena, specie quando vestiva la maglia dell’Albinoleffe. Adesso i tifosi si aspettano di essere ripagati. “Come tutti gli attaccanti, quando non segno manca qualcosa. E’ un problema non solo mio, ma di tutti gli attaccanti. Posso solo sperare che arrivi presto”.


fonte: Paolo Maini, Prima Pagina Modena (foto ©2012 di GiusFa Villani)