Nocerina: Si continua a sudare

Nocerina: Si continua a sudare

Anche oggi dura seduta di allenamento per la truppa di Auteri, incentrata principalmente sulla tattica. Nessun assente. Alle 17:30 gli atleti si sono ritrovati sul prato del San Francesco, dove si è svolto per intero l’allenamento, ed hanno iniziato con una prima fase di riscaldamento, durata circa dieci minuti, per poi passare direttamente ad esercizi di posizionamento in campo, movimenti offensivi e difensivi ed inserimenti. Dopo, consueta partitella di mezz’ora che ha visto contrapporsi due formazioni, rispettivamente in maglia gialla e maglia rossa, terminata col punteggio di 2-1 per i gialli. Per i rossi sono scesi in campo De Filippo, Chiosa, Baldan, De Franco, Corapi, Rizza, Rochat (autore di una buona prestazione), Garufo, Gavilan, Russo e Mazzeo, a segno il giovane spagnolo proveniente dal Piacenza. Per i gialli sono scesi in campo Russo, Pomante, Andjelkovic, Di Maio, Kostandinovic, Sabatino, De Liguori, Bruno, Merino, Tulimieri, Schetter, a segno quest’ultimo e Kostandinovic. Primo allenamento da neo tesserato per Kevin Tulimieri, autore, ancora una volta di una pregevole prestazione. Per lui comunque si profilerebbe un prestito in Seconda Divisione. Alla partitella non hanno preso parte Ripa, oltre ai giovani Lettieri, Cavallaro e Di Dio, che hanno svolto esclusivamente lavoro differenziato. Lieve colpo alla testa per Chiosa, uscito anzitempo dal terreno di gioco. Questione Plasmati: il giocatore oggi non ha preso parte ne alla seduta di allenamento ne alla partitella finale. Probabilmente la rottura con l’ambiente e il tecnico, dopo la mancata presenza da titolare in Coppa con la Paganese, è oramai diventata insanabile. Sarà quasi sicuramente destinato alla cessione. Nota curiosa: oltre a Chiosa, anche Andjelkovic è stato protagonista di un piccolo scontro di gioco; dopo aver ricevuto una pallonata in pieno volto, il giocatore sloveno si è rialzato come se non fosse successo nulla, dando dimostrazione, semmai ce ne fosse ancora bisogno, della sua strapotenza fisica.


Gianluca Tortora, ForzaNocerina.it