NOCERINA, si riaccende il mercato

NOCERINA, si riaccende il mercato

Come un pugile che ha appena incassato un terribile uno-due, è una Nocerina frastornata quella che esce con le ossa rotte da un fine settimane terribile culminato nella non proprio brillante prestazione di ieri sera col Sorrento. “Tutto nella norma” si è affrettato a chiarire Auteri in sala stampa a fine gara, si tratta pur sempre di calcio d’agosto e francamente ci sembra inutile in questo particolare momento farsi assalire dal pessimismo. Che questa squadra avesse bisogno di rinforzi è chiaro a tutti a partire dalla società di via Alveo Santa Croce e dal DS Pitino che tra l’altro in tempi non sospetti l’aveva già fatto presente. Pochi innesti da inserire in un gruppo che, ne siamo convinti, ha tutte le carte in regola per ben figurare nel prossimo torneo di Lega Pro a prescindera da quanto ha detto l’amichevole di ieri col Sorrento. Un portiere d’esperienza, un esterno, un centrocampista centrale e possibilimente un attaccante, questi i profili su cui si sta concentrando l’attenzione dell’operatore di mercato rossonero. Vecchie e nuove ipotesi da valutare: per la porta interessa il classe ’90 Sergio Viotti, di proprietà del Chievo, la passata stagione vissuta tra Trieste e Grosseto, mentre per la difesa piace Ernesto Terra del Sorrento.  Niente Nocerina invece per Batiomo Yves Benoit, capitano della primavera del Parma, trattativa saltata ad un passo dalla firma e la Nocerina vorrebbe rifarsi con gli interessi affidando le chiavi del centrocampo al trentenne regista Togni, lo scorso anno al Pescara di Zeman. Lontano anche l’accordo con Alberto Giuliatto, bisognerà guardare altrove per la fascia sinistra. In attacco resta vivo l’interesse per Felice Evacuo, che a breve si libererà dagli impegni con lo Spezia. Sempre in attesa di trovare sistemazione altrove i vari Ripa, Plasmati e forse De Liguori e Pomante. 

 

Gianluca Tortora, ForzaNocerina.it