SETTORE GIOVANILE. La Nocerina fa sul serio

La Nocerina fa sul serio, non lasciando nulla al caso  a partire dal settore giovanile, vero fiore all’occhiello della società, che si sta muovendo a 360 gradi, per allestire una struttura importante che le consenta di ben figurare anche quest’anno dopo i buoni risultati ottenuti nella scorsa stagione. Gi organici sono oramai completi al 90%, ci sono solo da limare i dettagli. La differenza, ovviamente, la farà il campionato che andrà a disputare la prima squadra. In caso di B si ripeterà nuovamente l’esperienza della Primavera, se malauguratamente fosse lega pro sarà, invece la squadra Berretti a rappresentare i molossi nei campionati giovanili, che è già allestita per circa il 70%. Sebastiano Siviglia resta in stand-by, in caso di disputa del campionato Primavera, sarà lui nuovamente l’allenatore, con Concordio Parrilla che gli farà da preparatore atletico e il confermatissimo Rino Del Monte  nelle vesti di team manager. Viceversa in caso di disputa del campionato Berretti, si guarderà altrove.

Qualche dubbio in più, invece, per quanto riguarda Allievi. Perso il tecnico Siani, che ha deciso di accasarsi alla Sarnese del patron Pappacena, sarà l’ex difensore della Nocerina Raffaele Del Sorbo, che vanta già esperienze simili col Sassuolo, fedelissimo del responsabile del settore giovanile della Nocerina Pasquale Ussia,  a guidare per il momento la formazione Allievi. Un incarico a tempo, il buon Raffaele, infatti sembra destinato ai “Giovanissimi”. L’allenatore dei portieri sarà mister Tortora, Giuseppe Trepiccioni il preparatore atletico, Pappalardo l’accompagnatore ufficiale.

Ma è proprio sui  “Giovanissimi” che si concentra l’interesse maggiore della Nocerina, che punta attraverso questi ragazzini ad elevare il futuro tasso tecnico di tutto il settore giovanile. Lo dimostrano anche le scelte fatte per lo staff: il preparatore atletico sarà il nocerino Alfredo Genco: laureato in scienze motorie a Torino, master in scienze tecniche dello sport, insignito del premio “Migliore Tesi” della rivista specializzata “Scienza e sport” , insomma uno dei migliori preparatori a livello giovanile su piazza. A guidare la squadra sarà Del Sorbo che si sta occupando anche degli Allievi, orfani, per il momento, di una guida tecnica. L’organico è pronto al 70%, mancano solo le dichiarazioni di “nulla a pretendere” da parte della FIGC, come ci conferma il responsabile del settore giovanile molosso Pasquale Ussia: “stiamo definendo gli ultimi dettagli – afferma l’ex tecnico molosso – restiamo in attesa di buone notizie dal processo sul calcioscommesse per capire in che direzione muoverci. A prescindere dalla categoria in cui ci confronteremo posso però dire che siamo già molto avanti con il lavoro e così come lo scorso anno sono stati fatti enormi sacrifici per migliorare sempre di più il settore giovanile. Anche quest’anno la famiglia Citarella  non ha badato a spese a partire dalla disponibilità per i giovani fuori sede, di alloggiare nella struttura di proprietà a Mercato San Severino, un ulteriore sforzo della proprietà che crede tantissimo nei giovani, e che ci darà l’opportunità di organizzare a breve qualche altro mini raduno, dopo quelli già ultimati. La strada intrapresa è quella giusta – conclude Ussia – la professionalità e le doti umane di tutto lo staff vengono prima di ogni cosa, solo così si può sperare di insegnare qualcosa di buono a questi ragazzi. Sono convinto che la strategia intrapresa è quella giusta e che nel giro dei prossimi tre anni ci porterà a diventare il miglior settore giovanile della regione”.

 

Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it