L’AVVERSARIO: il Prato di Vincenzo Esposito

L'AVVERSARIO: il Prato di Vincenzo Esposito

Raggiunta lo scorso anno la salvezza ai play-out ai danni del Piacenza, l’obiettivo del Prato resta la permanenza nella categoria, stavolta possibilmente senza passare dagli spareggi. Il buon pareggio conquistato alla prima giornata ad Avellino, tra l’altro in dieci uomini nel tratto finale di gara, è un ottimo viatico in tal senso ed ha contribuito ad infondere fiducia in un gruppo molto giovane ma che ha già dimostrato di possedere personalità. L’intelaiatura affidata a Vincenzo Esposito, esperto ex tecnico tra le altre anche della primavera dell’Inter e riconfermato a Prato, è infatti formata principalmente da calciatori in età da contributi, alcuni dei quali prodotto del florido settore giovanile azzurro, per una società che ha deciso di tagliare molti degli stipendi elevati presenti in rosa fino allo scorso anno. Il modulo di gioco adottato da Esposito è piuttosto elastico, con preferenza per il 4-3-1-2 visto anche alla prima giornata. Tra i pali contro la Nocerina ci sarà di nuovo il giovanissimo Brunelli, vista la squalifica di Layeni, eredità del passato campionato. La difesa, orfana ancora per qualche tempo del capitano di lungo corso Lamma, vedrà con tutta probabilità al centro il giovane Malomo, arrivato in chiusura di mercato dall’Albinoleffe, affiancato dal riconfermato Ghinassi. Sugli esterni, con licenza di offendere, il ventenne ex Spal Beduschi a destra e l’esperto De Agostini a sinistra. A protezione della retroguardia agirà in mediana Alessandro Corvesi, autore del gol del pari ad Avellino al secondo anno a Prato dopo il primo condizionato da qualche infortunio di troppo, ai cui lati giostreranno il giovane scuola Parma Casini ed il riconfermato Cavagna, elemento sempre pericoloso negli inserimenti offensivi. In posizione più avanzata dovrebbe essere riconfermato Di Sabato, seppur in ombra ad Avellino. In rampa di lancio il giovanissimo Palavisini, mentre l’ex rossonero Kostadinovic non sembra al momento rientrare tra le prime opzioni di scelta di Esposito. In attacco, squalificato Napoli dopo l’espulsione di domenica scorsa, il punto fermo è il brasiliano Silva Reis, calciatore di indubbia qualità anche se dalla non spiccatissima attitudine al gol. Pronto all’esordio al suo fianco Christian Tiboni, prima punta attesa al riscatto dopo qualche anno in chiaroscuro tra Monza, Foggia e Verona.

 

Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it