LE PAGELLE. Mazzeo sprecone, Baldan non fa rimpiagere gli assenti

LE PAGELLE. Mazzeo sprecone, Baldan non fa rimpiagere gli assenti

ALDEGANI – 6 – Ordinaria amministrazione, tutto nella norma.

GARUFO – 5,5- Rispetto alla prima un tantino più confusionario, anche perché la squadra oggi non lo supporta a dovere.

CRESCENZI – 6 – Buona la prima per il giovane scuola Lazio, qualche fallo di troppo ma ci può stare, nel complesso risulterà sicuramente utile per il prosieguo.

CHIOSA – 6 –  All’inizio risente dell’investitura da titolare, commettendo qualche leggerezza di troppo, rischiando anche il rosso, anche lui come Baldan servirà e come alla causa rossonera.

BALDAN –  6,5 – Dei tre ragazzotti e’ quello più concentrato ed attento, e la sua verve risulta decisiva in alcuni frangenti.

DAFFARA – 6- Prima partita senza infamia essenza lode, svolge il suo compitino senza strafare ma per essere la prima va bene cosi.

BRUNO – 6 – Inizio con troppi palloni sprecati, poi man mano si distende e le occasioni per la squadra cominciano a fioccare. Nel primo tempo una splendida vole’ dai venticinque metri meritava miglior fortuna.

DE LIGUORI – 6 – Stesso discorso fatto per il capitano, a differenza del quale recupera palloni su palloni e spesso e’ mal supportato dai compagni. La solita diga.

MAZZEO – 5 – Il voto e’ di incoraggiamento, perché oggi si e’ divorato veramente l’impossibile.

MERINO – 5 – Esce dopo mezz’ora durante la quale e’ inguardabile, perde tanti palloni e non supera mai il suo diretto avversario. Speriamo l’infortunio sia di poco conto e, soprattutto, ritrovi al più presto le sue giocate. La Nocerina non può farne assolutamente a meno.

SCHETTER – 5 – Dei tre attaccanti schierati dall’inizio e’ il meno peggio. Ed e’ già dire tanto. Lo aspettiamo perché al pari dei suoi compagni non può aver dimenticato come si gioca a pallone.

NEGRO – 6,5. – In assoluto il migliore, la squadra almeno in avanti diventa più cinica, peccato le tante, troppe palle goal sciupate dai suoi compagni.

CORAPI – 6 – Entra per dare sostanza al centrocampo e svolge con personalità i compiti affidatigli. Bravo in entrambe le fasi. Di sicuro affidamento.

SABATINO – S.V –

CASSIA –  Non serve assegnargli un voto. Ci mette tanto impegno, si sbraccia, urla e si danna l’anima, ma purtroppo per la Nocerina il suo ruolo non può incidere su quanto accade sul rettangolo di gioco.
 
Lorenzo Orefice, ForzaNocerina.it