LE PAGELLE. Negro il migliore in campo, Sabatino stecca la prima

LE PAGELLE. Negro il migliore in campo, Sabatino stecca la prima

NOCERINA

 

Russo 6 – Incolpevole sui due gol che poi risultano essere gli unici due tiri degli ospiti nello specchio della porta. Si fa trovare pronto sul colpo di testa di Mascolo nel concitato finale.

 

Baldan 5  – Fermo in occasione del primo e del secondo gol degli ospiti, in difficoltà perenne ed in perenne affanno per tutta la durata della gara, è sempre lui a dare il là al calcio d’angolo per porta sul 2 a 0 l’Andria con un tentativo di autogol non andato a buon fine.

 

Sabatino 5 – Di stima perchè l’esterno gioca male nel primo tempo, sostituito nel secondo tempo da Negro nel tentativo fortunatamente riuscito di dare verve al reparto avanzato, sbaglia anche il più semplice dei passaggi, assolutamente da rivedere.

 

Andelkovic S.V. – Esce per infortunio al 15° dopo un tratto di match giocato senza infamia e senza lode. Speriamo non sia nulla di grave per lui.

 

Di Maio 5  – Decisamente in difficoltà contro gli attaccanti pugliesi, soprattutto Innocenti che lo sovrasta di testa sulle palle alte. Immobile sul gol che porta in vantaggio gli ospiti. Esce alla fine del primo tempo, risente e si è visto ancora della botta presa in settimana.

 

De Liguori 6  – Nel primo tempo un tiro che impensierisce Rossi e tanta corsa recuperando un discreto numero di palloni, almeno c’ha provato. Nella ripresa migliora anche grazie al calo e all’arretramento del raggio d’azione dei suoi dirimpettai.

 

Garufo 6  – E’ l’unico a dannarsi l’anima e a portarsi la pagnotta a casa nel corso del primo tempo provando a proporsi a più riprese sul suo out di competenza, nel secondo tempo diventa addirittura arrembante trovando l’assist sul gol annullato a Mazzeo. Uno dei migliori.

 

Bruno 6  – Bene nei primi 20 minuti, poi si spegne nel corso del primo tempo ben imbrigliato dal centrocampo di Cosco. Nel secondo tempo gli tocca anche fare il centrale di difesa.

 

Schetter 5,5  – Un paio di spunti interessanti nella prima frazione ma nulla più, rischia l’ammonizione per simulazione. Giallo trovato nel secondo tempo dove però gli spunti sono stati più numerosi.

 

Merino 6  – Non riesce ad accendersi ma non dipende solo da lui, bene la guardia dei difensori pugliesi, male il supporto dei compagni di reparto. Nel secondo tempo è costretto ad allontanarsi dall’area ospite e trova il gol del pareggio che fa esplodere il San Francesco.


Mazzeo 5,5  – E’ suo il primo tiro in porta al minuto numero 28′, questo per far capire la pericolosità del reparto avanzato rossonero nella prima frazione, ma lui non è che brilli per rendimento personale. Trova anche la rete del 3 a 2 dopo un secondo tempo giocato un po’ meglio del primo ma l’arbitro annulla per off-side.

 

SUBENTRATI

 

Chiosa 5  – Ha l’attenuante di essere entrato a freddo ma risulta insicuro soprattutto quando prova a ripartire palla al piede dalla retroguardia, Comini lo mette spesso in difficoltà con le sue accellerazioni e raramente riesce a controllarlo.

 

Negro 6.5 –  Il cavaliere mascherato appena entrato trova un bel gol in mezza girata e ci prova ancora lui in un altro paio di occasioni. Cambia la partita ma si mangia l’occasione della vittoria provando a saltare, senza fortuna il portiere. Ci si mette anche la mascherina a dargli fastidio.

 

Corapi 6  – Si divora un gol sparando altissimo un buon assist di Schetter, sempre a testa alta trova spesso l’intesa sulla destra con Garufo.


All. Auteri 5.5 –  sarà il lavoro pesante estivo, sarà il dover inculcare i suoi schemi ai nuovi calciatori ma dopo un’intera estate ci si aspettava molto di più. Nel primo tempo non sono pervenute le trame offensive di gioco che hanno contraddistinto tutta la sua gestione e la sicurezza nel mettere sotto pressione l’avversario. Prima frazione con il 3-4-3 che ha fatto le sue fortune in rossonero, lo sbugiarda nella seconda frazione tirando fuori Di Maio, inserendo Corapi per passare al 4-3-3. È una Nocerina più tonica e si vede. Ci pensano Negro e Merino a togliere le castagne dal fuoco al tecnico di Floridia.

 

ANDRIA


Rossi 6  – Una parata su un tiro di De Liguori e poco più nel corso della prima frazione, in avvio di secondo tempo un’uscita a vuoto che per poco non mette in serio pericolo la sua porta, salvato da un difensore.Incolpevole sui due gol subiti rimane freddo in chiusura di gara su Negro che prova a saltarlo ma lui rimane in piedi fino alla fine.

 

Scrugli 5 –  Ammonito per un vistoso fallo su Schetter dopo appena 7 minuti, gli prende subito le misure avendo la meglio sull’attaccante ex Cavese

 

Contessa 5.5  – Bene nel primo tempo messo in difficoltà nella ripresa da Garufo e Corapi.

 

Arini 6  – Il capitano ospite recupera un discreto numero di palloni non sfigurando rispetto ad una coppia di centrocampo che ha difronte che dovrebbe essere una delle migliori coppie centrali di centrocampo della categoria.

 

Migliaccio 6 –  Nella prima frazione ha buon gioco contro gli immobili attaccanti rossoneri, nella ripresa la maggior mobilità degli attaccanti avversari lo mette in ambasce, si difende come può. Decisivo in una chiusura volante su Mazzeo.


Zaffagnini 6  – Vale per lui lo stesso discorso fatto per Migliaccio


Comini 6  – Difende e si propone con costanza durante tutta la partita.

 

Giorgino 6 –  Partita di sacrificio la sua, vita facile nel primo tempo un po’ meno nel finale dove la Nocerina ha rischiata di vincerela.

 

Mascolo 6 –  Bravo a farsi trovare pronto nell’occasione del gol concesso praticamente dalla retroguardia rossonera. Ha la possibilità di far doppietta nel finale ma trova uno strepitoso Russo a dirgli di no.

 

Innocenti 6  – A 38 anni si batte ancora come un leone, giganteggia di testa anticipando Di Maio praticamente sempre, anche in occasione del gol del vantaggio e in avanti e da filo da torcere alla retroguardia della Nocerina. Esce a metà secondo tempo stremato.

Taormina 5 Cosco lo tira fuori all’inizio della ripresa per infoltire la mediana, è l’unico dei suoi che non ha brillato.

 

All. Cosco 6  – La sua squadra trova un gol “casuale” e lo difende con le unghie e con i denti chiudendosi a riccio e provando a ripartire in contropiede, nel secondo tempo inserisce Larosa e Maccan passando ad un ancora più accorto 4-1-4-1. Trova il gol con Larosa con il secondo tiro in porta, il che vuol dire massimo risultato con il minimo sforzo. Determinante anche la gabbia costruita intorno a Merino che lo costringe a giocare spesso lontano dalla porta avversaria e comunque senza mai la possibilità di un vero pallone giocabile. Soffre nel finale dopo i gol di Negro e Merino ma porta a casa dal San Francesco 1 punto importantissimo dopo aver assaporato per larga parte del match il sapore della vittoria.

 

SUBENTRATI

 

Larosa 4  – Entra e fa gol, rovina tutto con un bruttissimo gesto rivolto alla tribuna del San Francesco che assolutamente non aveva beccato nessuno dei calciatori ospiti. Pensasse ad esultare anziché offendere la gente che paga il biglietto. Scampa all’espulsione per una gomitata su Mazzeo, per l’arbitro è solo giallo.

 

Nocerino sv – Subentra a Scrugli, pochi i minuti per poterlo giudicare

 

Maccan 5  – Qualche torre nel nulla ed una ammonizione per simulazione.

 

Giovani di Grosseto 5, l’arbitro odierno è spesso fuori posizione, ingiusta l’ammonizione per Sabatino per simulazione, lascia troppa libertà al portiere ospite che perde tempo come e quando vuole. Cartellino facile nei confronti dei calciatori di casa, un pò meno con gli ospiti. Grazia Larosa nel finale dopo una gomitata su Mazzeo, lo stesso Larosa non ammonito dopo l’esultanza “antisportiva” dopo la marcatura del 2a0

 

E per finire il manto erboso dello Stadio “San Francesco” voto 4: Sabbia, sabbia ed ancora sabbia, forse per non far sentire a giocatori e spettatori la nostalgia delle oramai passate vacanze estive. Inguardabile dalla tribuna e impraticabile per i 22 in campo.

 

Carmine Apicella, ForzaNocerina.it