LEGA PRO. Derby in Umbria, Toscana e Campania

LEGA PRO. Derby in Umbria, Toscana e Campania

La terza giornata del girone B della Prima Divisione di Lega Pro si apre con l’anticipo di questa sera, dove allo stadio ‘Dei Pini’ di Viareggio i bianconeri padroni di casa affronteranno nel derby il Prato che, forte del punto conquistato in casa nel pareggio a reti bianche con la Nocerina, vuole continuare la sua striscia tutto sommato positiva iniziata con l’1-1 conquistato all’ultimo secondo in quel di Avellino. Il Viareggio dovrà rinunciare al centrocampista Maltese sostituito dal classe ’92 Walter Guerra e schiererà sulla fascia sinistra il baby difensore del 1993 Andrea Peverelli, provando ad agguantare la seconda vittoria consecutiva in casa.

La domenica si apre con la sfida del ‘Partenio’ che vede l’Avellino contrapposto alla Paganese in uno dei tre derby di giornata. I biancoverdi vengono dalla vittoria di Carrara firmata Raffaele Biancolino. Il fiuto del gol del bomber partenopeo, miglior marcatore della storia dei lupi, promette di far tremare anche la difesa degli azzurrostellati, che si presentano all’appuntamento dopo aver battuto il Sorrento per due reti a zero domenica scorsa. Mister Gianluca Grassadonia ha evidenziato in settimana la crescita psicologica dei propri ragazzi, e schiererà tra i pali Vincenzo Marruocco al posto del giovane portiere Piero Robertiello. Alle parole di Grassadonia si contrappone il portiere dei lupi, Ermanno Fumagalli, che ha caricato il tifo avellinese chiedendo l’esodo in massa sugli spalti.

A Catanzaro invece si giocherà una delle due partite di cartello della giornata, che contrappone alle aquile calabresi il Benevento di mister Imbriani. I sanniti si presentano all’appuntamento del Ceravolo privi di Siniscalchi, alle prese con fastidi al piede, e di Piergraziano Gori; l’ex portiere della Nocerina è ancora in convalescenza. Recuperato invece l’esterno mancino Riccardo Bolzan, altro ex rossonero. I padroni di casa allenati da mister Ciccio Cozza sono finora il miglior attacco del girone, a pari merito con il Pisa, e vogliono riscattare la sconfitta dell’anticipo della settimana scorsa a Latina, dove i padroni di casa si sono imposti per 1-0. Il Catanzaro veniva da 25 partite utili consecutive, spalmate tra questo campionato e quello precedente. Per il Benevento una sconfitta a Perugia nella prima giornata e la vittoria di domenica contro il Viareggio. Previsti almeno settemila spettatori per quello che è senza dubbio un big match, che promette spettacolo.

Il Frosinone invece ospiterà l’Andria che è una delle tre squadre (assieme a Nocerina e Prato) ad aver solamente pareggiato in questo inizio di stagione. I ciociari hanno annullato la penalizzazione( -1 punto) nella prima giornata vincendo contro la Carrarese e vengono dalla sconfitta di Gubbio, i pugliesi, dopo la bella prova di Nocera e il pareggio in casa con il Pisa, vogliono tentare il colpaccio al Matusa. Non hanno preso parte alla partitella settimanale Migliaccio, Giorgino e il bomber Innocenti per precauzione, lavoro a parte per Larosa. Nel Frosinone si ferma Marchi, differenziato per Paganini.

La Nocerina ospiterà invece il Latina, forte della vittoria ottenuta in casa contro il Catanzaro nell’anticipo di venerdì scorso. I ciociari si presentano all’appuntamento in Campania privi di Gerbo, squalificato, promettendo battaglia ai molossi, che invece attendono ancora la prima vittoria in campionato, e ora sono quasi obbligati a prendersi tutta la posta in palio, per non perdere terreno rispetto alle dirette concorrenti per la vetta. Out il peruviano Roberto Merino per 30 giorni e il corazziere Andjelkovic per 40, controllati a Parma assieme a Rizza, lavora a parte Garufo. Ancora infortunato il centrale Ciro de Franco: per tutti si tratta di lesioni muscolari. Altra nota dolente è il terreno di gioco, reso ulteriormente precario dal recente nubifragio, presentati in settimana l’attaccante Felice Evacuo e il difensore Francesco Scardina. I rossoneri arrivano dal 2-2 con l’Andria e il pareggio a reti inviolate di Prato.

L’altro match di cartello è il derby della provincia di Perugia, che vede contrapposti i grifoni biancorossi al Gubbio di mister Sottil. I rossoblù si presentano all’appuntamento del Renato Curi forti della vittoria in casa contro il Frosinone, mentre il Perugia è l’unica squadra a punteggio pieno, avendo vinto con il Benevento e al ‘Puttilli’ di Barletta. La squadra di Battistini si prepara alla partita contro i cugini eugubini, e nella consueta amichevole settimanale l’attaccante Daniel Ciofani ha riposato per precauzione, stesso discorso vale per Jefferson ma non certo per Fabinho: l’esterno ex Salernitana non sarà della partita a causa di noie muscolari. Si preannuncia un bel tifo sugli spalti per un confronto che manca in campionato addirittura dal 1958-59, dove il Grifo impattò in casa 1-1.

Il Pisa di mister Alessandro Pane ospiterà invece il Barletta, che assieme alla Carrarese è ancora ferma a zero punti in classifica. I biancorossi vorranno sicuramente riscattarsi avendo una rosa abbastanza competitiva, mister Novelli dovrà strigliare i suoi a dovere, ma dovrà fare a meno del centrocampista De Leidi, ritrovando però Dall’Oglio. I ragazzi di Pane, invece, sono a quattro punti avendo vinto in casa col Latina e pareggiato ad Andria domenica scorsa, deve valutare le condizioni di Sabato. Nota lieta in casa nerazzurra: convocato nella Rappresentativa di Lega Pro allenata da Bertotto il giovane classe ’92 Luca Strizzolo.

Allo Stadio Italia di Sorrento, infine, si sfidano le due delle deluse di questo inizio campionato, essendo il Sorrento ancora a corto di gol e la Carrarese di punti. I costieri allenati da mister Bucaro cercano di incanalare l’energia del pubblico di casa mentre i gialloblù devono riscattare le due sconfitte, entrambe per 1-0, di Frosinone e al ‘Dei Marmi’ contro l’Avellino.


Marco Stile, ForzaNocerina.it