LEGA PRO, seconda giornata: il clou è Paganese-Sorrento

LEGA PRO, seconda giornata: il clou è Paganese-Sorrento

Se il massimo campionato nazionale è fermo per le partite valevoli per le qualificazioni al prossimo Mondiale, in Lega Pro la seconda giornata di campionato è ormai alle porte. Le sorprese non mancheranno, come accaduto ieri, nell’anticipo tra Latina e Catanzaro, dove la squadra di casa, dopo il ko subito a Pisa, rialza subito la testa vincendo di misura sul Catanzaro, grazie alla rete siglata   da Barraco al 24′ del secondo tempo. Piccolo passo falso per la squadra calabrese, che dopo la vittoria in extremis della settimana scorsa, non è riuscita a replicare, anche a causa  dell’inferiorità numerica patita all’inizio del secondo tempo per l’espulsione di Fiore.

Andria – Pisa è partita che promette sicuramente spettacolo tra due squadre che nella prima uscita hanno sicuramente impressionato, sia perché l’Andria arriva all’incontro dopo un bel pari strappato in casa della Nocerina, una delle pretendenti alla vittoria finale del campionato, e sia per i nerazzurri che nonostante qualche indisponibile e squalificato (vedi Suagher e Mingazzini), vogliono continuare nel trend positivo. Dopo la sconfitta del posticipo di lunedì, il Benevento cerca subito riscatto in casa contro il Viareggio, vincente all’esordio contro la Paganese. Partita sicuramente avvincente e ricca di rivalità agonistica, visto che entrambe le squadre si sono incontrate più nel volte nel recente passato. Motivo in più per i giallorossi che vogliono vendicare la sconfitta per 2 a 1 della passata stagione che non consentì ai sanniti di accedere ai play off. Dopo l’esito beffardo della prima di campionato, Carrarese e Avellino si troveranno faccia a faccia per cancellare i fatali minuti che la settimana scorsa le hanno reciprocamente precluso la vittoria all’Avellino, ed il pareggio alla Carrarese. Occhio dunque a mantenere alta la concentrazione fino all’ultimo minuto per evitare di esser puniti ancora una volta. Reduce dall’esordio vittorioso di domenica scorsa contro la Carrarese, il Frosinone allenato da Roberto Stellone farà visita all’ostico Gubbio, che non è di certo pronto a fare sconti sul terreno amico. Partita che si preannuncia esaltante. Il primo dei tanti derby a cui assisteremo in questo campionato, è quello che vedrà di fronte al Marcello Torre, Paganese e Sorrento, due squadre, che con diverse ambizioni, vorranno certamente ben figurare in questo campionato. Si cerca un pronto riscatto in casa azzurrostellata, dopo il pesante ko subito in trasferta a Viareggio, ed è proprio per questo motivo, che il tecnico Grassadonia, cambierà qualcosa tra gli undici titolari, grazie al rientro di Luca Fusco al fianco di Fernandez, di Romondini a centrocampo, e del ballottaggio per i due posti disponibili sugli esterni che saranno contesi da Scarpa, Tortori, Neglia e Ciarcià. Un Perugia in emergenza (assenti Jefferson, Garcia, Carloto, e Anania) va a far visita al Barletta gia sconfitto facilmente in Coppa Italia qualche settimana fa. Occhio a non prendere sottogamba un incontro che per gli umbri potrebbe rivelarsi più difficile di quanto sembra sulla carta. A Prato la Nocerina cerca, invece, il riscatto dopo il pareggio casalingo contro l’Andria. Qualche problema di troppo in difesa per Auteri che dovrà rinunciare in un colpo solo a De Franco, Di Maio e Andelkovic e sarà costretto ad affidarsi ai giovanissimi Baldan, Chiosa e Crescenzi ma si attende passi in avanti importanti e sopratutto punti pesanti rispetto a domenica scorsa.


Arturo De Filippis, ForzaNocerina.it