LIVE SALA STAMPA – Auteri: “Frosinone, partita importante ma non decisiva”

A parlare il tecnico Auteri:

 

“Io non è che sono distaccato, semplicemente cerco di valutare tutte le siatuazioni in maniera obiettiva.”

 

“Merino e De Franco sono rientrati in gruppo e questo ci fa molto piacere. Ho solo un grande rammarico legato a Maikol, che da 7, 8 mesi a questa parte incappa in situazioni che non sono gravi, ma che non gli permettono di lavorare con continuità. Mi dispiace, perchè è un ragazzo ottimo, che si impegna. L’altro giorno l’ho tirato un po’ su. E’ una conseguenza di ciò che si porta dietro dalla partita di Prato. Sicuramente più avanti sarà determinante per noi. Lui ci terrebbe particolarmente a darci una mano.”

 

“Frosinone è una partita importante si, ma non più delle altre. Forse è l’ambiente che lo vive con più attesa, perchè l’ambiente vorrebbe tutto e subito. Farei fare a tutti un piccolo esame di coscienza che noi facciamo quotidianamente: ci vuole calma e gesso. Dal punto di vista dell’atteggiamento forse siamo un po’ indietro, ma perchè abbiamo giocatori che, forse, sono un po’ indietro con la condizione. Sappiamo che dobbiamo migliorare, ma da qui a fasciarci la testa perchè vogliamo tutto e subito ce ne passa.”

 

“Negli ultimi anni la Nocerina nel proporre gioco s’è sempre espressa a livelli alti, per cui la gente vorrebbe rivedere le stesse cose viste fino a poco tempo fa. Il nostro obiettivo è migliorare passo dopo passo, non possiamo subito.”

 

“E’ chiaro che dobbiamo crescere. Per cui è importante la partita, ma dobbiamo costruire delle prestazioni migliori. Forse nelle ultime partite avremmo potuto prendere qualche punto in più, ma per vincere dobbiamo crescere di mentalità.”

 

“Tutte le partite sono importanti, allo stesso modo. Forse più avanti ci saranno partite determinanti.”

 

“Il risultato in una partita di calcio può dipendere da mille componenti. Noi dobbiamo far salire il tono della condizione. Dobbiamo migliorare dal punto di vista del gioco. Non inseguiamo il risultato ma la prestazione. Non penso che adesso ci siano partite spartiacque.”

 

“Questo è un gruppo che è un’ottima miscela di giovani e grandi. Noi dobbiamo giocare con lo stesso accanimento in tutte le partite.”

 

“Noi siamo in ritardo e dobbiamo recuperare terreno, ma non vedo squadre che per adesso si stanno staccando da noi. Credo che ci sarà grande equilibrio, conterà chi darà continuità ai risultati, ma io, per il momento, penso a far salire di tono le nostre prestazioni.”

 

“Scardina è un giocatore che sicuramente più avanti starà meglio di come sta adesso, non è che adesso sta peggio, ma puo’ migliorare.”

 

“Noi siamo molto elastici sul modo di stare in campo. Per esempio Corapi ha giocato come terzo centrocampista domenica a Barletta, più esterno o più interno non fa differenza. Quello che conta è acquisire la mentalità giusta.”

 

“Io sono contento di tutti per l’impegno, per lo spirito, per le motivazioni. Non sono contento di quello che è scaturito, ma sono convinto che potremmo migliorare sicuramente.”

 

“Creiamo poco perchè non abbiamo la giusta mentalità. A me non piace subire, dobbiamo riuscire a togliere spazio agli avversari ed essere più aggressivi e propositivi.”

 

“Devo dire che in alcuni momenti dal punto di vista della personalità non siamo stati brillanti per la costruzione di gioco dalle retrovie.”

 

“Bruno deve stare tranquillo. Lui è un grande esempio sotto ogni punto di vista. Lo si valuta negativamente per alcune prestazioni un po’ sottotono. Ma lui di errori gravi non ne fa, sbaglia semplicemente qualcosina nella distribuzione dei palloni. Deve stare più tranquillo, per me sta facendo bene, ha le qualità tecniche, fisiche e morali per continuare a fare prestazioni.”

 

redazione ForzaNocerina.it