LIVE SALA STAMPA. Auteri: ”squadra in crescita”

LIVE SALA STAMPA. Auteri: ''squadra in crescita''

A margine della seduta di allenamento odierna consueta conferenza stampa pre-partita del tecnico Gaetano Auteri:

 

“I convocati sono venti. Non ci sono Di Maio, De Franco, Andjelkovic, Di Dio, Rizza, Speziale, e Ripa.”

 

“I nuovi si devono inserire, mi aspetto dalla squadra una prestazione migliore di quella che abbiamo fatto, quindi quella di domenica deve essere una base di partenza. Domenica abbiamo fatto male, ora dobbiamo crescere come squadra, affinare la condizione fisica, essere presenti, sempre.”


“Siamo all’inizio, la nostra intensità di gioco la teniamo per novanta minuti, dobbiamo fare in modo che all’inizio cambi il modo di approcciare la partita.”

 

“Noi abbiamo tre giocatori fuori, per motivi diversi, potremmo anche giocare a quattro in difesa, non ho ancora deciso. Non è affatto semplice. I giovani nostri hanno personalità e qualità per fare bene, d’altronde questa è la loro dimensiore. Il problema è solo che tutti e tre improvvisamente devono dimostrare esperienza e anche capacità di guida.”

 

“Queste chiacchiere ci stanno influenzando da un po’ di tempo. Non fanno bene nè a noi nè al gruppo, un giocatore deve essere contento di restare a Nocera ed affrontare con voglia e grinta il campionato.”

 

“Domenica abbiamo dovuto lottare contro tanti avversari, il campo, il caldo, non sono scontento di quello che la squadra ha fatto alla luce di queste situazioni. Non sono scontento a patto che questa sia una base di partenza per migliorare la condizione e il rendimento. E’ venuto fuori il pareggio e ci siamo rammaricati, ma adesso guardiamo avanti.”

 

“Negro domenica ha fatto bene. Sta migliorando sul piano della condizione fisica, altro non vi so dire, devo valutare tante situazioni, domani potrebbe scendere in campo, come pure non potrebbe. Credo che questa squadra abbia la capacità di non essere condizionata dalle scelte. In questo momento, ad esempio Gavilan, è sacrificato.”

 

“Il Prato è una squadra giovane, che gioca bene, ha temperamento e sta anche bene sul piano della condizione fisica. E’ un test importante. Certe volte mi viene da sorridere quanto sento fare dei pronostici, ma mi domando, su quali basi si vanno a fare questi pronostici? Vogliamo provare a dare il massimo. Se noi proviamo a dare il massimo, non vuol dire che ci riusciremo. Io mi auguro che ci sarà sempre grande motivazione in mezzo al campo. La partita l’abbiamo preparata bene, certo ci sono dei problemi, ma ce la giocheremo. Non ci sentiamo superiori, partiamo con la voglia di confrontarci.”

 

“Io del Prato temo tutto, è una squadra giovane. Ma temere non significa esserne assoggettato, ma semplicemente portare rispetto.”


“Il Latina, Catanzaro, cosi’ come Perugia e Benevento hanno ottime squadre sul piano delle individualità. Aspetteremo il momento adatto per confrontarci anche con loro, adesso il nostro obiettivo è fare bene con il Prato”.

 

redazione ForzaNocerina.it