NOCERINA. A caccia di punti e morale

NOCERINA. A caccia di punti e morale

Due punti e quattordicesimo posto in classifica. Questo, è quanto raccolto dalla Nocerina nelle prime tre giornate del campionato di Lega Pro Prima Divisione girone B. Punti arrivati tutti in modo diverso, dal pareggio agguantato in extremis contro l’Andria di mister Cosco dopo essere passati in svantaggio di ben due reti che ha dato se non altro segnali positivi soprattutto sotto il punto di vista della condizione, a quello di Prato dove una Nocerina sciupona ha seminato ma non raccolto quanto avrebbe meritato, al risultato più duro da digerire, la sconfitta interna di domenica scorsa contro il Latina di Fabio Pecchia. Il Latina è società ben organizzata con un organico di tutto rispetto, che senza troppi fronzoli punta ai play off se non al traguardo grosso. Quello, che però rimane nella testa dei più della gara di domenica è la brutta sconfitta ricevuta a domicilio, da un Latina che in verità ha punito i rossoneri nell’unica sbavatura di una partita pressoché perfetta della retroguardia molossa. A far riflettere è su tutti il reparto avanzato che nelle prime tre giornate ha collezionato solo due reti, peraltro segnate nella prima uscita contro l’Andria, con  un potenziale molto al di sopra di quanto fatto vedere finora. Riflessione, che può diventare nel momento in cui gli avanti rossoneri comincino a trovare quell’affiatamento che al momento sembra mancare, l’arma in più. Un momento difficile per la squadra rossonera, con capitan Bruno che ha chiamato a raccolta il pubblico, che nelle prossime uscite può diventare il vero e proprio traino verso vette ben più prestigiose. Pubblico che vedrà i propri beniamini impegnati in una doppia trasferta, a Barletta e Frosinone per poi tornare al San Francesco contro il quotatissimo Perugia capolista e a punteggio pieno.  Domenica quindi una gara difficile attende la truppa di Mister Auteri che dovrà vedersela alle 18 con l’altra grande delusa di questo inizio di stagione, il Barletta di Raffaele Novelli. I pugliesi nelle prime uscite hanno mostrato di essere una buona squadra proponendo una gran mole di gioco, che non è riuscita a portare però ancora i tre punti. Fermi a quota uno cercano riscatto contro la Nocerina. Ancora fermi ai box De Franco e Andjelkovic per la retroguardia rossonera, con il primo che potrebbe unirsi ai compagni già dalla prossima settimana, buone notizie arrivano anche da Merino che ha affrettato i tempi di un rientro che non dovrebbe essere molto lontano. Le cattive notizie arrivano da Rizza, ancora fermo ai box per qualche tempo per il riacutizzarsi del problema al ginocchio. In campo nelle fila della Nocerina ci saranno ex come Mazzeo e Schetter nella passata stagione in puglia e De Liguori, che sia questa per loro la partita del riscatto.

Per quel che riguarda l’undici titolare per la porta rossonera il titolare sarà ancora una volta Aldegani, davanti a lui confermati i tre giovanissimi Crescenzi, Baldan e Chiosa. A centrocampo ha recuperato Garufo che si riprende la fascia destra, mentre Daffara torna a sinistra, in mezzo confermata la coppia Bruno-De Liguori. Bagarre in avanti dove neanche Evacuo è sicuro del posto dopo aver ascoltato le parole di Auteri “in questa settimana ha accusato il lavoro, non è al top”. Con lui se la giocheranno Negro, Schetter che contro il Latina è sembrato molto vivace, Mazzeo che vuole convincere tecnico e piazza, e per finire Gavilan. Il modulo sarà come al solito il rodato 3-4-3.  

 

Angelo Guadagno; ForzaNocerina.it