NOCERINA. Auteri: “la terna arbitrale non mi è piaciuta”

NOCERINA. Auteri: “la terna arbitrale non mi è piaciuta”

Prima da brividi per la Nocerina, consueta grinta per il suo tecnico Auteri; l’allenatore rossonero non è soddisfatto del risultato, nonostante il pareggio artigliato nel finale: “non sono contento perché avremmo sicuramente meritato di vincere,” spiega il tecnico di Floridia in sala stampa, “abbiamo avuto qualche problema dal punto di vista tattico ma la squadra nel complesso mi è piaciuta nonostante le difficoltà dei primi venti minuti; col passare dei minuti abbiamo preso il sopravvento.” Insomma Auteri non è soddisfatto del pareggio: “sono arrabbiato,” prosegue l’allenatore molosso, “la terna arbitrale mi è piaciuta poco, ci vuole un livello diverso della classe arbitrale, lo dico a voce alta; non mi riferisco solamente al fuorigioco sul gol annullato a Mazzeo ma in generale al metro di giudizio utilizzato: qualche fallo di troppo l’ha regalato.”
La squadra ha comunque fatto bene, soprattutto nella ripresa: “abbiamo corso sempre, a volte bene a volte meno,” prosegue nella sua disanima Auteri, “abbiamo controllato il gioco e siamo stati sempre pericolosi; nel secondo tempo siamo usciti, complice anche il calo fisico degli avversari ed anche grazie ad un buon Maikol Negro che ha sovvertito l’evolversi della partita: l’Andria ha cominciato subito chiudendosi con dieci uomini dietro la linea della palla e siamo stati noi a fare la partita; in queste situazioni non è mai facile.” Auteri spiega anche le sue scelte tra primo e secondo tempo: “serviva molto un giocatore come Corapi, abile palla a terra nell’impostare la manovra con passaggi filtranti,” spiega il tecnico, “gli attaccanti con palla libera avrebbero potuto attaccare meglio la profondità e saremmo stati ancora più pericolosi.”
A chiudere un monito: “dobbiamo resettare tutto,” conclude Auteri, “noi siamo la Nocerina ma non sta scritto da nessuna parte che dobbiamo stracciare il campionato alla luce di quello che è stato fatto lo scorso campionato: partiamo da questa partita, sapendo che la prestazione non è stata delle migliori, magari per costruire qualcosa di importante.”


Filippo Attianese, ForzaNocerina.it