NOCERINA: Si va verso la conferma del 3-4-3

Difesa a quattro o difesa a tre? È il leitmotiv delle ultime settimane, la domanda che ci si pone prima di ogni sfida dei rossoneri; in campionato i molossi finora hanno adottato entrambe le soluzioni, partendo però in tutte le gare dal 3-4-3 per poi passare, a partita già in corso, al 4-3-3 o al 4-2-3-1 con eguale disinvoltura. Numeri di cui mister Auteri, più concentrato sui concetti di squadra elastica e di mentalità piuttosto che sui moduli, non ama parlare; per il tecnico di Floridia contro il Frosinone conterà soprattutto la rabbia e la determinazione di una squadra a caccia di riscatto dopo un inizio difficile.
La sensazione, comunque, è che anche al Matusa si partirà dal modulo di basa per variare poi a gara in corso, a seconda delle esigenze. Spazio dunque ad Aldegani tra i pali con difesa composta da Crescenzi, Baldan e da Scardina che rimpiazzerà lo squalificato Chiosa; a centrocampo Bruno e De Liguori comporranno la coppia centrale mentre Garufo e Corapi dovrebbero agire sulle corsie laterali. La fascia mancina, però, potrebbe essere affidata anche a Daffara o a Sabatino. Pochi dubbi in attacco; Merino partirà dalla panchina ed il tridente sarà composto da Mazzeo, Schetter ed Evacuo.

Probabile formazione (3-4-3): Aldegani; Crescenzi, Baldan, Scardina; Garufo, De Liguori, Bruno, Corapi; Schetter, Evacuo, Mazzeo. A disp.: G. Russo, De Franco, Sabatino, Daffara, Gavilan, N. Russo, Merino. All.: Auteri.

 

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it