NOCERINA, solo un pari contro il Prato

NOCERINA, solo un pari contro il Prato

PRATO 0


NOCERINA 0

 

Prato (4-3-3): Brunelli; Beduschi, Malomo, Ghinassi, De Agostini; Corvesi, Di Sabato (33′ Carminati), Casini (45′ st Cristofori); Benedetti (11′ st Tiboni), Silva Reis, Kostadinovic. A disp.: Cassarà, Saitta, Bisoli, Papini. All.: Esposito.

Nocerina (3-4-3): Aldegani; Crescenzi, Baldan, Chiosa; Garufo, Bruno (38′ st Sabatino, De Liguori, Daffara (25′ st Corapi); Schetter, Mazzeo, Merino (29′ pt Negro). A disp.: G. Russo, Lettieri, N. Russo, Gavilan. All.: Cassia (Auteri squalificato).

Arbitro: Dei Giudici di Latina

Note: Spettatori 2000 circa di cui 300 dalle due Nocera. Ammoniti: Crescenzi (N), Chiosa (N), Baldan (N), De Liguori (N) Negro (N), Di Sabato (P), Silva Reis. Angoli: 6-5 per il Prato. Rec.: 2′ pt ; 5′ st.

 

PRATO – Secondo pareggio consecutivo per la Nocerina di mister Auteri; dopo lo stop interno contro l’Andria i molossi non vanno oltre lo 0-0 al Lungobisenzio di Prato al termine di una partita equilibrata nella quale i rossoneri sprecano qualche palla gol di troppo ma rischiano anche il tracollo in un paio di occasioni.
Auteri deve fare a meno degli infortunati De Franco, Di Maio, Andjelkovic e Rizza ma non rinuncia al 3-4-3: Ad Aldegani, all’esordio, il compito di difendere i pali ed infondere sicurezza al terzetto difensivo giovane formato da Baldan, Crescenzi e Chiosa. Le chiavi del centrocampo come al solito sono affidata a capitan Bruno, al suo fianco c’è De Liguori. Daffara e Garufo sono gli esterni. In avanti confermato il terzetto visto all’opera contro l’Andria, solo panchina per Negro. Esposito, oltre agli indisponibili Lamma, Basilico e Cavagna, deve rinunciare agli squalificati, Napoli e Layeni e opta per un più guardingo 3-5-2 rispetto all’undici sceso in campo al Partenio sette giorni fa.
Partono forte i padroni di casa che chiudono tutti gli spazi e impediscono alla Nocerina di ragionare e dopo appena otto minuti vanno vicinissimi al vantaggio. Tiro cross di Benedetti, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Malomo arriva con un attimo di ritardo all’appuntamento col goal.
Al 15′ si fa viva la Nocerina con Merino che tenta un improbabile pallonetto da distanza siderale, che si perde tra le braccia di Brunelli.
Tre minuti dopo Garufo spara alto sulla traversa su invito di Mazzeo. Sul capovolgimento di fronte, Silva Reis chiama all’intervento a terra Aldegani. Al 28′ Merino prova una magia delle sue, il tiro a giro sibila pericolosamente accanto all’incrocio dei pali alla destra di Brunelli. Purtroppo per la Nocerina la partita del fantasista peruviano termina qui. Due minuti dopo il numero dieci accusa un fastidio muscolare ed è costretto a lasciare il campo, sostituito da Negro. Dopo l’empasse iniziale la morsa dei toscani si allenta e i rossoneri iniziano a carburare. Al 33′ Beduschi rinvia male un cross dalla destra, a Mazzeo non riesce il tap-in da pochi passi. L’attaccante molosso si ripete due minuti dopo su sponda di testa di Garufo. La replica del Prato non si fa attendere. Al 39′ Kostadinovic va al cross, Benedetti si accentra e sfodera il destro. C’è bisogno del miglior Aldegani per evitare il peggio.
Un minuto dopo Brunelli, non è da meno quando si oppone alla grande alla volée di Bruno dai venticinque metri, su cross dalla sinistra di Daffara.
Si va al riposo. Nella ripresa la gara è più equilibrata, il gioco ne risente, bisogna attendere il 64′ per annotare la prima azione utile quando il neo entrato Tiboni si fa anticipare da Aldegani su palla filtrante di Di Sabato. Due minuti dopo Schetter prova a sorprendere Brunelli con un pallonetto dai trenta metri. La palla deviata, termina in angolo.
La Nocerina spreca ancora al 68′, Mazzeo raccoglie il cross di Negro dalla sinistra, ma spara due volte addosso a Brunelli in uscita.
La replica del Prato, un minuto dopo, è affidata a Casini che sugli sviluppi di un calcio di punizione libera Silva Reis a tu per tu con Aldegani, che si rifugia in angolo.
Al 73′ Negro, liberato in area di tacco da Bruno, tira di prima intenzione ma trova sulla sua strada il numero uno toscano.
Ultimi sussulti che fanno il pari con l’occasione che Silva Reis prova a crearsi tutto da solo salvo poi sparare abbondantemente a lato. Ci si avvia così mestamente alla fine.
I cinque minuti di recupero concessi dal sig. Dei Giudici servono solo al Prato per portarsi a casa un altro punto importante dopo quello conquistato al Partenio di Avellino.
La Nocerina, in attesa di tempi migliori, per il momento non va oltre la buona volontà. Bisogna svegliarsi e farlo subito, lì davanti iniziano già a correre.

 

Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it