PRIMA DIVISIONE. Bene Catanzaro e Pisa, Avellino beffato allo scadere

PRIMA DIVISIONE. Bene Catanzaro e Pisa, Avellino beffato allo scadere

È cominciato ufficialmente il campionato di Lega Pro: dopo un’Estate calda per la vicenda calcio scommesse torna a parlare il campo; prima giornata per un torneo che che vede ai nastri di partenza squadre blasonate e con grandi ambizioni che hanno fatto la loro parte, pur faticando contro le rispettive avversarie. L’esempio più lampante è il Catanzaro che in casa si fa recuperare per ben tre volte il risultato ma riesce a trovare in extremis il colpo giusto concludendo il match in uno spettacolare 4-3 contro un caparbio Barletta; merito anche ai pugliesi, mai domi e capaci di ribattere colpo su colpo fino all’epilogo finale. Il vantaggio dei giallorossi arriva al 10′ con Carboni ed il primo pareggio lo firma Dezi al 24′; Fioretti e Carboni regalano il doppio vantaggio al Catanzaro ma Dezi al 55′ e Simoncelli al 73′ min rimontano i calabresi; l’uomo in meno per il Barletta si fa sentire e nel finale la formazione giallorossa trova il goal vittoria con Cruz. Debutto positivo anche per il Pisa che sul terreno amico si sbarazza agevolmente del Latina con un secco 2-0 grazie alle reti firmate nel giro di 16 minuti, tra primo e secondo tempo, da Tulli e Favasulli. Vittoria casalinga anche dell’outsider di questo campionato, il Viareggio,che supera per 2-1 la Paganese; la formazione azzurrostella concede troppo nel primo tempo subendo le reti di Sorbo e Magnaghi: non basta il goal di Scarpa al 65′ per rimettere in piedi la gara. Pareggio con beffa, invece, per l’Avellino, che in casa non va oltre il pari contro il modesto Prato: la gara si accende improvvisamente negli ultimi minuti; Catania all’84’ porta in vantaggio i suoi, poi arriva l’inatteso pari degli ospiti allo scadere con Corvesi. Gol in extremis e partita sofferta fino all’ultimo secondo anche per il Frosinone che riesce soltanto al fotofinish a portare a casa la vittoria grazie al gol di Ganci al termine di una partita con pochi sussulti. Buon pari del Sorrento in casa contro il Gubbio, in una partita certamente non facile per la squadra campana contro una reduce della serie B dell’anno passato. Infine la Nocerina, che al San Francesco si fa fermare sul 2 a 2 dall’Andria. Parte meglio l’Andria che al 17′ del primo tempo è già in vantaggio; raddoppio degli ospiti di La Rosa. La Nocerina recupera nel finale con Negro al 75′ e con Merino all’85. Completerà il programma, domani sera, la sfida fra Perugia e Benevento delle 20.30.


Arturo De Filippis, ForzaNocerina.it